Scritto da 10:28 am Pisa, Cultura, Tutti

Visita guidata dal camminamento in quota all’orto botanico per scoprire la flora urbana

PISA – Arriva la primavera e le Mura di Pisa si scoprono in fiore con colori e profumi che rendono la passeggiata in quota ancora più particolare. 

Sabato 15 aprile una visita guidata speciale condotta dal personale dell’Orto e Museo Botanico permetterà ai partecipanti di approfondire la conoscenza della flora urbana dai famosi capperi delle Mura agli arbusti, passando per tutte quelle piante che crescono nelle immediate vicinanze.

Appuntamento alle 15 al punto di accesso di Torre Piezometrica dietro al Polo Fibonacci, con accesso dal camminamento esterno alle Mura che si imbocca da via Veneto o da via San Francesco, e arrivo in piazza dei Miracoli. La visita proseguirà nell’Orto Botanico, dall’ingresso di via Roma, vero gioiello cittadino che racchiude specie vegetali e storie tutte da raccontare. La durata complessiva della visita sarà di circa tre ore, posti limitati con prenotazione consigliata via mail a educazione.ortomuseobot@sma.unipi.it entro venerdì 14 aprile alle 12. Biglietto a 8 euro che comprende l’accesso alle Mura e l’accesso all’Orto Botanico, da pagare in loco.

PROSSIMI APPUNTAMENTI. Le Mura botaniche torneranno con nuovi appuntamenti sabato 13 maggio e sabato 10 giugno, con nuove piante e nuova flora stagionale da scoprire.

LA STORIA. Realizzate tra il XII e il XIII secolo, le Mura di Pisa sono un esempio dell’architettura militare dell’epoca, un segno della grandezza della Repubblica Pisana e oggi un punto di vista privilegiato da cui ammirare la città. L’Orto Botanico è stato fondato nel 1543 dal naturalista, medico e botanico Luca Ghini: si tratta del primo orto botanico universitario del mondo e ospita piante dei cinque continenti. Il Museo Botanico raccoglie ritratti di illustri botanici, oggetti legati all’insegnamento settecentesco della materia, campioni vegetali, collezioni paleobotaniche, xiloteca, e molto altre. Fanno parte del sistema museale di Ateneo.

Condividi la notizia:
Last modified: Aprile 8, 2023
Close
RSS