Scritto da 7:15 pm San Giuliano Terme, Cultura, Spettacolo

Presentata l’edizione 2023 dell’Agrifiera di Pontasserchio

SAN GIULIANO TERME – Presentata l’edizione 2023 dell’Agrifiera che si terrà dal 22 aprile al 1 maggio. Presso la Fattoria l’Olmetto, si è tenuta la conferenza stampa con il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio, la vicesindaca con delega all’Agrifiera Lucia Scatena e Anna Bartelletti di Alterego Fiere hanno illustrato il programma del tradizionale evento di primavera a Pontesserchio che ormai si rinnova da oltre un secolo (113° edizione), insieme all’amministratore unico di Geste Marianna Aste e al professor Mauro Ferrari, presidente della Fondazione Tech Care e coordinatore scientifico del Festival della Robotica e al professor Marco Fontanellidell’università di Pisa.   

Siamo dunque prossimi all’inizio della manifestazione che raccoglie oltre 120.000 visitatori provenienti dall’area pisana, dalla Toscana costiera e da altre zone della Regione, pronti anche per questa edizione a riempire il Parco della pace “Tiziano Terzani”, animato da attività e spazi dedicati all’agricoltura, ai fiori, all’artigianato, all’equitazione e alle produzioni enogastronomiche d’eccellenza del territorio.  Al centro ci saranno poi benessere, enogastronomia, equitazione, florovivaismo, giardinaggio, tempo libero e zootecnia, che rappresentano la presenza fissa in Agrifiera. Confermata la presenza dell’Agrilocanda, il ristorante gestito dalla società Geste, che sarà a disposizione del pubblico tutti i giorni. Durante la fiera saranno presenti allievi e professori dell’istituto alberghiero Matteotti.  

L’edizione numero 113 sarà poi caratterizzata da una grande novità, da un appuntamento di grande prestigio che renderà protagonista Agrifiera, sede ospitante dell’anticipazione del Festival della Robotica previsto a Pisa dal 19 al 21 maggio, che ospiterà i primi robot dell’edizione 2023 del Festival e, in special modo, a proporre un focus su quelli utilizzati nel mondo dell’agricoltura. L’appuntamento è nelle giornate di venerdì 28 e di sabato 29 aprile, allo stand del Festival della Robotica che sarà allestito all’interno dell’Agrifiera, a cura dei docenti del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agro – ambientali dell’università di Pisa.   

Non mancheranno poi gli altri stand enogastronomici, quelli delle associazioni, l’immancabile torta “co’ bischeri” (dolce della tradizione locale) protagonista del concorso finale, come di consueto, l’ultimo giorno della fiera. E ancora le degustazioni e i vari laboratori per bambini e adulti grazie alla presenza delle aree Agrihorse, Agriranch, Agridog, Sunrise “Falconeria” e Agridence, unitamente alla Fattoria didattica. La Mostra delle carrozze e degli attrezzi agricoli allieterà un bel tuffo nel passato, mentre l’area Arboricoltura e lo spazio Agrilegna saranno un’ottima occasione per apprendere le varie conoscenze in materia. Si terrà anche il Pentathlon del boscaiolo, a cura della Federazione italiana boscaioli, il 1 maggio.  

Confermati anche i giorni ad ingresso gratuito previsti il 24,26,27 e 28 aprile. Nelle “Giornate del territorio” delle domeniche 23 e 30 aprilepotranno entrare gratuitamente i  residenti del comune di San Giuliano Terme dopo l’esposizione di un documento di residenza. Il prezzo del biglietto è di 5 euro. Entrano gratis i bambini fino a 10 anni, gli over 70 e le persone con disabilità con accompagnatore. Possono entrare i cani purché accompagnati al guinzaglio. Orari: tutti i giorni dalle ore 10 alle 20. Per questa edizione saranno messi a disposizione maggiori spazi per i parcheggi e non si renderà dunque necessario il trasporto navetta.  

“L’Agrifiera è diventata più di un appuntamento fisso, è un evento entrato nel cuore delle persone – afferma il sindaco Di Maio –. Più generazioni, accomunate da bellissimi ricordi, si sono ritrovate e si ritrovano intorno a questa bella tradizione che ogni anno raccoglie sempre più persone. Amatissima dai sangiulianesi ed in particolare dagli abitanti di Pontasserchio, è diventata un evento caratterizzante e amato nell’intera Area pisana spingendosi fino alla Toscana costiera. Ad Agrifiera la gente vuole bene. Ma un appuntamento del genere non può avere gambe senza una grande squadra alle spalle e il mio ringraziamento va alla società Geste, agli uffici comunali competenti e ad Alter Ego Fiere per il lavoro finalizzato alla sua realizzazione, unitamente alla riconoscenza che esprimo a Sandro Petri per il solito per il grande contributo organizzativo offerto. Quest’anno sarà un’edizione arricchita dal Festival della Robotica, una presenza che dà lustro all’Agrifiera e che, soprattutto, ci fa vivere da un altro punto di vista la realtà agricola. Anche qui un ringraziamento al professor Ferrari per aver voluto coinvolgere Agrifiera nel Festival, con un pensiero al compianto professor Mosca”.   

“Agrifiera torna per la 113° edizione. In perfetta sintonia con l’inizio della primavera, tutto è nuovamente pronto per la “nostra” Fiera, dedicata ad agricoltura, scienza, ambiente e territorio – spiega Scatena –. Un appuntamento che unisce momenti di intrattenimento a informazioni e conoscenze sul mondo agricolo e non solo. Un’iniziativa che ospita le realtà gemellate e amiche del Comune di San Giuliano Terme in Europa e nel Mondo. Realizzare un evento del genere richiede un notevole sforzo organizzativo e mi unisco al ringraziamento a Geste, agli uffici comunali e ad Alter Ego Fiere, unitamente a tutti coloro che a vario titolo ruotano intorno alla fiera. Il 2023 sarà l’anno di un ulteriore passo in avanti, perché si consolida l’indirizzo che ci eravamo proposti fin dal 2020, cioè caratterizzare meglio quella che è la mission e la filosofia di una delle più importanti fiere della Toscana per numero di visitatori, rappresentare le novità nei confronti di agricoltura, ambiente ed innovazione tecnologica, senza dimenticare i presupposti della cultura e del volontariato sociale nel territorio”.   

“Siamo molto felici di portare il Festival della robotica all’interno dell’Agrifiera di Pontasserchio – commenta il professor Ferrari – una delle manifestazioni più importanti del territorio, da sempre attenta all’innovazione. E’ quindi la cornice giusta per parlare di robotica agricola e delle sue molteplici applicazioni pratiche. Ringrazio il sindaco Di Maio per essersi interessato da subito all’opportunità di avere il Festival all’interno del programma di Agrifiera, unitamente a tutta l’organizzazione di questo appuntamento fortemente sentito dalla popolazione”.    

“Anche quest’anno Geste provvederà a gestire il ristorante della fiera e ringrazio l’Amministrazione comunale ed Alterego Fiere per aver confermato lo spazio – dice Aste –. Saremo aperti tutti i giorni e non macheranno anche momenti di convivialità con forte attenzione all’aspetto sociale e mi riferisco in particolare al pranzo con e per gli anziani dell’area pisana incentrato sull’importanza di mangiare sano e a km zero che si terrà il 27 aprile”.

Bartelletti ha fatto un veloce punto sull’organizzazione dell’evento. “Stiamo lavorando a forte ritmo per gli allestimenti ed abbiamo raggiunto un grande numero espositori – ha detto –. Tra la iniziative di quest’anno mi preme sottolineare l’anteprima del Festival della robotica, ma anche il primo campionato italiano Pentathlon boscaioli e la presenza di un allevatore rapaci con 12 diverse specie. Per questa edizione verranno confermate le due le ‘giornate del territorio’ con ingresso gratuito per i residenti sangiulianesi che esporranno un documento di residenza”.

Il programma completo di Agrifiera è reperibile su www.alteregofiere.com/wp-content/uploads/2023/04/programma-agrifiera-2023.pdf

Presentazione Agrifiera 2023 (1).jpg
Last modified: Aprile 14, 2023
Close