Scritto da 6:24 am Pisa, Cultura, TOP NEWS HOME PAGE

Housing sociale, consegna dello spazio nell’edificio ERP all’associazione Autismo Pisa

PISA – Un’altra importante tappa nel percorso di rendere Pisa una città sempre più inclusiva si è svolta al mattino di venerdì 5 aprile allorché il Sindaco Michele Conti, assieme all’Assessore alle Politiche Socio-Sanitarie Giovanna Bonanno, ha consegnato a Susanna Pelagatti, Presidente dell’Associazione Autismo Pisa, le chiavi di uno spazio posto al piano terra del Condominio di Edilizia Residenziale Pubblica in via Giuseppe Gioachino Belli, nel Quartiere i Passi, alla presenza altresì di altri Consiglieri Comunali, APES e Volontari dell’Associazione.   

di Giovanni Manenti

Un’iniziativa che si inserisce nel più ampio programma di “Housing Sociale” ideato allorché nel gennaio 2023 vennero consegnati 18 nuovi alloggi popolari riservati ad anziani, in quanto oltre agli appartamenti di edilizia popolare nell’edificio sono stati realizzati tre spazi comuni, con una grande area verde sul retro del palazzo, rivolti agli anziani del condominio e a tutti gli abitanti del quartiere, accogliendo attività di carattere sociale e ricreativo, così che l’Associazione Autismo Pisa ha potuto beneficiare del primo di detti spazi, essendo risultata assegnataria dello stesso in comodato d’uso gratuito per 5 anni, con possibilità di rinnovo per analoga durata, a seguito della partecipazione al bando pubblico destinato ad enti del terzo settore, per la realizzazione del progetto “Un anziano per amico”.

Di tale assegnazione si è dimostrato particolarmente orgoglioso il Sindaco Michele Conti, sottolineando: “L’aver ideato degli spazi al piano terra dell’edificio i cui alloggi erano stati consegnati due anni fa rappresenta la parte del progetto di Housing Sociale che stamani trova la sua prima realizzazione, in quanto gli stessi debbono essere destinati a uso sociale con progetti mirati al miglioramento dell’autosufficienza degli anziani e all’inclusione sociale, prevedendo una serie di attività integrate con i residenti e le Associazioni del quartiere, in modo da non isolare la struttura dal complesso urbano in cui è inserita” 
Si tratta pertanto“, conclude il Primo Cittadino, “di una visione innovativa di edilizia popolare che porta valore aggiunto perché crea occasioni di incontro, socialità e partecipazione a vantaggio di tutti gli abitanti, delle Associazioni e dell’intera comunità di quartiere, come testimonia, nello specifico il progetto “Un anziano per amico” promosso dall’Associazione Autismo Pisa che mette in relazione gli anziani con i bambini e ragazzi autistici, organizzando laboratori di racconti, lettura, cucina, coltivazione dell’orto e cura del verde, attività di psicomotricità e musicoterapia, che si avvalgono del coinvolgimento delle realtà associative del quartiere, così da rappresentare un modello virtuoso di inclusione sociale e di condivisione dei momenti di vita del quartiere che crea coesione e contribuisce a fare rete intorno ai soggetti più fragili della nostra comunità” …
Parimenti soddisfatta l’Assessore alle Politiche Socio-Sanitarie Giovanna Bonanno, la quale evidenzia come: “si tratti di un bellissimo progetto che vede l’interazione fra gli anziani che vivono nel quartiere ed i bambini e ragazzi affetti dallo spettro autistico, grazie al quale viene garantita non solo l’inclusione sociale, mirando soprattutto a migliorare quella che è la qualità della vita di entrambe le riferite categorie attraverso tutta una serie di attività grazie alle quali si potrà realizzare questa importante collaborazione in cui l’esperienza, la saggezza, nonché la pazienza degli anziani potrà rivelarsi di grande stimolo per i bambini, sentendomi in dovere di ringraziare l’Associazione Autismo Pisa ed i suoi Volontari per il grande lavoro che svolgono” …
“Quello oggetto della consegna degli spazi alla citata Associazione“, conclude l’Assessore, “non è altro che il primo di altri progetti di alto valore sociale su cui stiamo lavorando per concedere gli altri due spazi disponibili presso il presente edificio. sempre tenendo presente i valori dell’aggregazione e rivolti alle fasce più fragili, così come uno degli obiettivi che mi sono prefissa nel mio mandato è che future costruzioni di immobili ERP possano avere a disposizione al piano terra locali per iniziative analoghe, in modo da far conciliare l’aspetto abitativo e quello sociale al fine di aiutare le persone ad uscire dalla solitudine, ad aggregarsi e, di conseguenza, migliorare la qualità della propria vita“.

Nel palesare la propria soddisfazione per l’avvenuta assegnazione, la Presidente dell’Associazione Autismo Pisa Susanna Pelagatti ha tenuto a ricordare: “L’autismo è un disturbo molto diffuso che colpisce un bambino ogni 76 nati, circostanza che comporta che, quando la famiglia riceve la diagnosi, spariscono tutti i sogni, la vita normale e la vita sociale diventa più difficile, soprattutto quando i bambini crescono e diventano adulti, allorché diminuiscono le opportunità di integrarsi con la società, ragion per cui il progetto che andremo a realizzare qui ai Passi è molto importante. Voglio pertanto ringraziare“, conclude Susanna Pelagatti, “l’Amministrazione Comunale e il quartiere per l’accoglienza che ci ha riservato, dimostrando che qui è rimasta intatta la vita di comunità, così che le nostre attività saranno aperte a chiunque voglia partecipare, agli anziani del condominio, ma anche agli abitanti del quartiere, così come mi sento in dovere di ricordare oggi una persona che purtroppo non c’è più, ma è quella che ci ha permesso di arrivare fin qui, vale a dire l’Assessore Gianna Gambaccini  che ha rappresentato per noi un punto di riferimento che ha accolto e sostenuto fin dall’inizio i nostri progetti, permettendoci ai avere a disposizione uno spazio dove i nostri ragazzi avranno la possibilità di costruire relazioni e sviluppare i propri telanti, diventando una risorsa per il quartiere”.

Last modified: Aprile 6, 2024
Close