Scritto da 12:52 pm Pisa, Cultura

XV Concorso Internazionale di Composizione Sacra Anima Mundi

PISA – L’Opera della Primaziale Pisana e la Rassegna di Musica Sacra Anima Mundi, hanno indetto il XV Concorso Internazionale di Composizione Sacra Anima Mundi. 

Ogni compositore potrà partecipare al concorso con un’unica partitura interamente originale e mai pubblicata, né eseguita o incisa precedentemente. Al vincitore andrà un premio di € 5.000,00 (cinquemila/00) e l’esecuzione della composizioneall’interno della programmazione dell’edizione 2023 della Rassegna di Musica Sacra Anima Mundi di Pisa. 

Per la XV edizione del Concorso di composizione Anima Mundi è stato scelto il testo “Sette parole di Cristo in croce” (Septem verba Domini Jesu Christi) da sviluppare per voce di Baritono solista ed orchestra di archi composta da violini primi e secondi, viole, violoncelli, contrabbasso e organo.

L’insieme delle parole che Gesù pronunciò sulla croce raccolte nei racconti della Passione dei quattro Vangeli fu fonte di ispirazione per molti tra i più grandi musicisti, fin dal tardo medioevo, Orlando di Lasso, Heinrich Schütz, Pergolesi, Mercadante, Gounod, Franck, Perosi fino a Sofia Gubaidulina in tempi più recenti. La composizione più nota è quella di Joseph Haydn che nel 1787 rappresentò in sette movimenti musicali la profonda suggestione evocata dal testo, creando uno dei suoi capolavori più riusciti ed eseguiti.

Il concorso di composizione Anima Mundi propone oggi questo tema affidandone il testo a una voce di Baritono, nella ferma convinzione che possa essere oltre che una sfida musicale un forte spunto di riflessione per i compositori di oggi.

La commissione giudicatrice, decisa dalla direzione artistica, sarà composta da musicisti e compositori di chiara fama presieduta dal direttore artistico della Rassegna di Musica Sacra Anima Mundi. La premiazione e l’esecuzione della composizione vincitrice avranno luogo nel settembre 2023, nell’ambito della programmazione della Rassegna di Musica Sacra Anima Mundi, presso la Cattedrale di Pisa. 

La composizione dovrà pervenire entro e non oltre il 13 aprile 2023 alla segreteria del concorso e non è prevista alcuna tassa di iscrizione. Al concorso sono ammessi compositori di qualsiasi nazionalità, senza limiti di età, in possesso di uno o più dei seguenti requisiti: un diploma accademico di primo livello, o diploma di laurea, o diploma di Conservatorio dell’ordinamento previgente in Composizione, oppure l’iscrizione in regola al corso di primo o secondo livello di Composizione presso un Conservatorio musicale italiano o Istituto pareggiato. Possono essere ammessi anche studenti in possesso di altro titolo di studio equivalente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. Verranno esclusi dalla graduatoria finale i vincitori delle precedenti edizioni.

Il bando e il modello di domanda sono consultabili sul sito www.opapisa.it

Last modified: Gennaio 26, 2023
Close