Scritto da 4:52 pm Pisa SC

Serie BKT. La presentazione della undicesima giornata

Il torneo cadetto torna a riproporre il consueto programma per il prossimo weekend in cui si gioca l’undicesimo turno che si apre con un atteso anticipo stasera alle 20:30 fra Bari e Ternana, cui fanno seguito gli 8 incontri del sabato per poi concludersi con il posticipo di domenica pomeriggio alle 16:15 fra Perugia e Cittadella

di Giovanni Manenti

Come detto, la sfida di stasera al “San Nicola” del capoluogo pugliese mette di fronte le due deluse dall’esito dei confronti diretti di sabato scorso contro l’attuale coppia capolista, con i padroni di casa caduti a Frosinone solo nel recupero dopo aver giocato per un’ora in inferiorità numerica e gli umbri sconfitti a domicilio dal Genoa in rimonta, per una sfida che si ripropone fra i Cadetti a 5 anni di distanza dal 3-0 con cui il Bari si impose a fine settembre 2917 con doppietta di Karamoko Cissé, pur dovendo la formazione di Mignani fare a meno di Bellomo e Folorunsho, entrambi squalificati.

Il ricco programma del sabato, vede un Frosinone reduce da tre vittorie consecutive recarsi sul campo del Cosenza dal cammino diametralmente opposto, ovvero con tre sconfitte che hanno fatto seguito al successo casalingo contro il Como di fine settembre facendolo scivolare ai margini della Zona Playout, mentre l’altra capolista Genoa riceve, alle ore 16:15, il Brescia a “Marassi” per una sfida dal sapore antico con vista sulla Massima Divisione, dato che l’ultimo precedente fra le due formazioni in Serie B risale addirittura ad oltre 15 anni fa, era metà marzo 2007 allorché i rossoblù si affermarono con un perentorio 3-0 in una stagione che li vide promossi assieme ad Juventus e Napoli.

A proposito di deluse, occasione di riscatto anche per Cagliari e Reggina che si affrontano nel Capoluogo sardo in un match delicato, dove i padroni di casa non hanno sinora avuto mezze misure (con 3 vittorie a fronte di 2 sconfitte), mentre i calabresi devono dimostrare che la sorprendente battuta d’arresto casalinga contro il Perugia sia stata un fatto episodico, così come desta curiosità il percorso che non conosce soste del SudTirol, detentore della più lunga serie di imbattibilità giunta a 7 turni, che va a far visita alla SPAL a cui la cura De Rossi sta al momento facendo bene, con 4 punti in due gare e nessuna rete al passivo. Un altro ex Campione del Mondo, al contrario, non se la passa bene, vale a dire Fabio Cannavaro che, da quando si è seduto sulla panchina del Benevento, ha raccolto due soli punti in 4 giornate e che è chiamato a cercare di invertire la rotta ospitando il Pisa a cui, viceversa, il ritorno di Mister D’Angelo ha consentito di risalire in Classifica sino ad uscire, al momento, dalla Zona Playout, potendo i padroni di casa fare più che altro affidamento sulla tradizione che non li ha mai visti sconfitti fra le mura amiche contro i nerazzurri, con l’ultimo match di Campionato concluso con un 5-1 che rappresenta la peggiore sconfitta della gestione del tecnico abruzzese con la formazione Toscana.

Completano il quadro delle gare di sabato, gli incontri tra Venezia ed Ascoli, con i lagunari alla disperata ricerca del primo successo interno stagionale (avendo tra le mura amiche raccolto sinora un solo punto), mentre i marchigiani sperano di agganciare la Zona Playoff, da cui non intende uscire il Parma desideroso di riscattare la sconfitta di Bolzano ospitando un Como che in trasferta ha sinora raggranellato solo il pari all’Arena Garibaldi a fine agosto, così come vuole riprendere il proprio cammino il Modena dopo la battuta d’arresto di domenica scorsa a Pisa ospitando il Palermo per il quale, a digiuno di vittorie da 5 turni, un ulteriore passo falso potrebbe costare la panchina a Mister Corini.

Chi, viceversa, la panchina se l’è riconquistata è Mister Castori che, tornato alla guida del Perugia dopo l’intermezzo di Silvio Baldini, è andato a cogliere 3 fondamentali punti a Reggio Calabria ed ora intende dare continuità al percorso degli umbri ospitando nel posticipo domenicale il Cittadella, contro cui un successo consentirebbe di ricongiungersi al gruppo che lo precede, ancorché la vittoria al “Renato Curi” contro i veneti manchi esattamente da 6 anni, risalendo l’ultimo precedente a metà ottobre 2016, con un 2-0 sancito da una doppietta di Samuele Di Carmine, curiosamente tornato proprio quest’anno a vestire i colori biancorossi.

Last modified: Novembre 3, 2022
Close