Scritto da 11:13 am Pontedera, Cultura

Pontedera fa un tuffo nel Risorgimento

PONTEDERA – Pontedera rivive il periodo del Risorgimento con un atteso evento sabato 3 febbraio. Nei locali di Palazzo Pretorio, sotto le logge di Piazza Curtatone, sarà inaugurata una lapide dedicata ai “Pontederesi Caduti nelle patrie battaglie”.

Questo segna un ritorno importante, poiché la lapide, risalente al 1948 e che commemora anche un monumento rimosso nel 1947 e dedicato ai Caduti del Risorgimento, era stata temporaneamente rimossa per lavori di ristrutturazione della struttura. Ora, con la ricollocazione e la scopertura, si celebra la memoria di coloro che hanno sacrificato la vita nelle battaglie patrie.

Nello spazio verrà collocato anche un pannello esplicativo che racconta la storia del luogo e del monumento originale, contribuendo a riscoprire le radici storiche della comunità di Pontedera.

Il programma della giornata inizierà alle 9 presso il Palp con una conferenza sull’Era del Risorgimento a Pontedera, tenuta dagli storici Michele Quirici e Roberto Cerri. Seguirà, alle 10:15, la cerimonia di scopertura della lapide in presenza delle autorità locali, dell’Università di Pisa e dell’istituto del Nastro Azzurro. Successivamente, Quirici e Cerri guideranno una camminata tematica intitolata “Tre passi nel Risorgimento, tra lapidi e toponomastica”. L’evento vedrà la partecipazione dell’associazione Bersaglieri e di alcuni studenti delle scuole locali.

Il vicesindaco Alessandro Puccinelli sottolinea l’importanza di questa giornata per Pontedera, evidenziando il lavoro di squadra dedicato ai temi del Risorgimento e invitando tutti i cittadini a partecipare per riscoprire un pezzo significativo della storia locale.

Last modified: Febbraio 1, 2024
Close