Scritto da 1:26 pm Pisa SC

Luca D’Angelo: “Contro il Perugia ci vorrà una gara molto attenta”

PISA – Alla vigilia della sfida interna contro il Perugia ha parlato il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti


GLI AVVERSARI. “Il Perugia sarà una squadra difficile da affrontare. Loro giocano con tre difensori, ma sono anche molto aggressivi e non dobbiamo pensare, che pur facendo noi la partita loro non si possano rendere pericolosi”.

TUTTI A DISPOSIZIONE. “Dal punto di vista della rosa, sono tutti a disposizione compresi Barba, Caracciolo e Torregrossa, con quest’ultimo che anche se non ha i 90′ nelle gambe potrà subentrare a gara in corso e noi non ci dobbiamo limitare agli avversari”.

SU MORUTAN. “Credo che Morutan sarà in grado di fare una grande partita, mentre per il centrocampo ho molte opzioni che potranno essere tutte oggetto di valutazione”.

GOL IN AVVIO. “Il fatto che si siano presi gol in avvio, non deve fare snaturare il nostro tipo di gioco, occorre solo stare più attenti e giocare meglio di come stiamo facendo in queste ultime uscite, come nel primo tempo con il Venezia”.

CONDIZIONE FISICA. “Non credo che questo appannamento dipenda dalla condizione fisica dei giocatori, come dimostrato sia a Genova che a Reggio Calabria, mentre invece manca una certa fluidità di gioco rispetto all’andata e dobbiamo cercare di capire quali siano le cause”.

GLI EX. “Per i nostri ex nerazzurri il fatto che Lisi sia squalificato non ci crea troppi vantaggi, visto che contro di noi non ha mai giocato bene (ride), e per Gori ho molto affetto e stima essendo oltre che un ottimo portiere, anche un bravissimo ragazzo, come anche Lisi del resto”.

SQUADRA SBARAZZINA. “Sono soddisfatto dei risultati ottenuti nel mio personale girone completato venerdì scorso, ma ora è il momento di cercare di accelerare a livello di prestazioni, sperando di vedere già con il Perugia una squadra più “sbarazzina”.

SORPRESA SUDTIROL. “In campionato la vera sorpresa è indubbiamente il SudTirol, mentre delle altre neopromosse si tratta di piazze di grandi tradizioni come Bari, Palermo e Modena, sottolineando come fra le squadre incontrate quella che mi ha fatto più impressione è stato il Venezia venerdì scorso”.

Last modified: Febbraio 23, 2023
Close