Scritto da 6:23 pm Pisa, Sport

Hockey su Prato. Hc Bra Campione d’Italia per la terza stagione consecutiva sui campi del CUS Pisa

STEFANO PAGLIARA PRESIDENTE DEL CUS PISA E VICEPRESIDENTE FIH: “UNA DUE GIORNI CHE HA IMPREZIOSITO IL NOSTRO CENTRO SPORTIVO”


PISA – Hc Bra conquista il titolo di campione d’Italia per il terzo anno consecutivo e mette in bacheca il suo undicesimo titolo italiano della sua storia, presso i campi del Centro Universitario Sportivo di Via Chiarugi, che dopo aver ospitato la vittoria di Butterfly nell’Elite A1 Femminile, ha bissato sul suo bellissimo campo anche con la finalissima di A1 Elite Maschile con diretta tv su Eleven Sport. 

Dopo la vittoria di Tevere Eur nella gara di andata con un gol nel secondo quarto di Zalatel, Hc Bra nella sfida di ritorno, ha cambiato decisamente passo partendo forte e trovando con Andrii Koshelenko le due reti nel primo quarto e assicurandosi dunque lo scudetto non senza soffrire ovviamente, vista la grinta di Tevere Eur, che ha disputato una doppia sfida gagliarda.

PREMIAZIONI. Al termine della finale si è svolto il cerimoniale di premiazione con la presenza di Frida Scarpa, assessore allo sport del Comune di Pisa: “Sono onorata di essere tornata al Cus dopo l’esperienza della finale femminile abbiamo assistito ad una grande partita su questo bellissimo campo“. Sergio Mignardi presidente di FederHockey afferma: “Abbiamo potuto assistere ad una sfida molto combattuta. Alla fine ha vinto Hc Bra portando a casa per la terza volta lo scudetto. Grazie a Pisa che ha ospitato questa finale agli atleti e al pubblico che ci ha seguito sugli spalti e da casa“, il vicepresidente federale e presidente del CUS Pisa Prof. Stefano Pagliara: “Dopo il grande successo della finale femminile, Pisa è stata teatro anche della finalissima maschile. Sono stati due giorni di grande hockey sul nostro campo che da lustro a Pisa sportiva e al nostro Centro Sportivo di Via Chiarugi“. Hanno presenziato al cerimoniale Giuseppe Trepiccione responsabile del cerimoniale e Roberto Centini, responsabile settore agonistico nazionale della FIH.

PREMI INDIVIDUALI. L’ucraino Andrii Koleshenko (Hc Bra) classe ’94 è stato premiato come miglior giocatore della finale e miglior realizzatore. Premiato come miglior portiere Fabrizio Federici (Tevere Eur Roma), classe 1984.

I DUE SCHIERAMENTI 

HC BRA: Bhana, Bertorello, Chiesa, Chiricosta, Fini, Fissore, Garbaccio, Gazzera, Ghiglia, Giraudo, Koshelenko, Mallardo, Moro, Padovani F., Padovani L., Petito A., Petito S., Raimo. Tutto. PierMauro Chiesa.

TEVERE EUR ROMA: Ashfaq, Bucci, Corsi, Cortelli, Dionisi, Dussi, Federici, Fucili, Garrone, Gioia, Moscioni, Palombi, Palumbo, Pipolo, Romano, Serra, Toni, Zalatel. Tutto. Mirko Chionna

ARBITRI: Ilgrande – Morosini

RETI: 9′ e 15′ Koshelenko (HB)

Last modified: Giugno 26, 2023
Close