Scritto da 3:44 pm Calci, Attualità, Attualità, Pisa

Distretto Rurale del Monte Pisano e della piana di Pisa: sì unanime del consiglio comunale

CALCI – Il consiglio comunale di Calci ha dato il via libera alla costituzione dell’associazione chiamata a dar vita al “Distretto Rurale del Monte Pisano e della piana di Pisa”, in base al progetto che vede coinvolti i Comuni di Calci, Pisa (capofila), San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano.

Si tratta di un deciso passo in avanti verso la costituzione del nuovo Distretto Rurale che, una volta coinvolti partner pubblici e privati e ottenuti i riconoscimenti ufficiali da Regione Toscana e Ministero dell’Ambiente, potrà realizzare progetti di promozione e valorizzazione del territorio e della produzione agricola locale, progetti capaci di coinvolgere sinergicamente più settori economici – agricoltura in primis, ma anche artigianato, turismo e commercio – e di intercettare finanziamenti specifici. Sono infatti previsti bandi dedicati a chi è associato in forma distrettuale, bandi ovviamente preclusi a chi non ne fa parte.

Questo ulteriore passaggio formale fa seguito all’accordo preliminare e programmatico sottoscritto nel Luglio 2023 nella Certosa di Calci dai cinque Comuni interessati. Appena ottenuta l’approvazione da tutti e cinque gli Enti, i Comuni potranno formalmente dar vita all’associazione referente del Distretto Rurale, insieme alla Camera di Commercio Toscana Nord Ovest, alle associazioni di categoria (Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Cna) e alla Strada dell’Olio dei Monti Pisani.  

Per l’amministrazione comunale di Calci il Distretto Rurale del Monte Pisano e della piana di Pisa potrà rappresentare un nuovo valido strumento per la tutela e lo sviluppo del territorio rurale e non solo,  avendo fra gli obiettivi la sostenibilità dell’agricoltura, la salvaguardia e la valorizzazione del paesaggio e delle aree protette, nonché la promozione dei prodotti locali. L’amministrazione comunale della Valgraziosa, giova ricordarlo, è stata la prima a proporre questo strumento agli altri Comuni, anche sulla scia di un percorso concertativo sul territorio con vari operatori e le loro rappresentanze. La giunta comunale ringrazia tutto il consiglio comunale, dato che la votazione favorevole alla proposta è stata unanime.

Last modified: Aprile 19, 2024
Close