Scritto da 4:25 pm Pisa, Attualità, Cultura, TOP NEWS HOME PAGE

Anche la Street art tra le proposte della città della Torre, presentate alla Fiera internazionale del turismo di Guangzhou

PISA – Ultimo giorno della Fiera internazionale del turismo di Guangzhou, nella quale l’assessore provinciale alla Cultura e Turismo, Sig. Zhao, e l‘ingegnere capo, assessore comunale alla cultura e turismo di Canton Sig. Lì, hanno preso visione della brochure di Pisa, tradotta per la prima volta in lingua cinese e presentata loro da Giada Zhang, Fondatrice di Voglia d’Italia Tour.

Tour operator storico da sempre concentrato solo sul turismo in Italia, ha questa volta comunicato attraverso la proiezione di video promozionali della città di Pisa e messaggi di benvenuto ai turisti cinesi che “Pisa non è solo la Torre pendente, ma ci sono altri miracoli da scoprire”. 

È stata divulgata nel Forum del turismo italiano un’anteprima del lavoro nel quale il Comune di Pisa e il suo Assessore al Turismo Paolo Pesciatini, in sinergia con Università, Istituto Confucio di Pisa, Istituto di Cultura dell’ambasciata italiana a Pechino e Associazioni sul territorio sono impegnati per rendere fruibile il patrimonio artistico culturale locale ai visitatori cinesi. Valorizzare artigianato, prodotti tipici, eccellenze in ambito accademico e sportivo sono alcuni degli obiettivi, non meramente turistici, del Comune. È una progettualità nella quale il sistema cittadino si presenta al mondo cinese, cercando di colmare quel gap culturale, ma anche tecnologico e logistico per rendersi accessibile e appetibile. << È solo con una sinergia tra istituzioni e soggetti coinvolti – sostiene Elisa Debernardi, presidente di EstOvestEst-APS – che sarà possibile diventare competitivi e venir riconosciuti nelle nostre unicita’>>. È stata la partecipazione al GITF un momento nevralgico del percorso che le realtà cittadine stanno intraprendendo, nel quale è stata mostrata la  disponibilità della città a mettersi in gioco, farsi conoscere e dialogare oltre stereotipi, luoghi comuni e prevenzioni.

Anche l’augurio di Federico Antonelli, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Pechino, è che si arrivi a promuovere i territori italiani facendo conoscere il patrimonio culturale dei luoghi fuori dagli itinerari più turistici.

Partendo dall’arte e dalla cultura l’associazione EstOvestEst-APS negli ultimi anni ha proposto iniziative che favorissero il dialogo fra due mondi così lontani, ma che attraverso un confronto possono arricchirsi e crescere insieme. Ma non è la sola a sentire la necessità di aprirsi e connettersi; in collaborazione con il Festival della Strada di StART ATTITUDE è stato presentato al GIFT anche il progetto di rigenerazione urbana attraverso l’arte contemporanea. <<Abbiamo creato un percorso che passa per alcuni luoghi storici che ancora rivelano l’anima marinaresca di Pisa e unisce Tuttomondo di Keith Haring alla Darsena Pisana. – dichiara il curatore Gian Guido Grassi – un museo a cielo aperto, visitabile a piedi e in bicicletta, con oltre 25 opere dipinte da alcuni dei più celebri artisti della scena urbana mondiale come Kobra, Gaia, Moneyelss… Il quartiere di Porta a Mare oggi sta rinascendo e i suoi muri sono tornati a raccontare delle storie>>.

Al lavoro dell’Ufficio del Turismo del Comune di Pisa per tradurre materiale, renderlo fruibile attraverso la nuova cartellonistica, sostenere mostre ed eventi di promozione della cultura, fa seguito entusiasmo nell’utenza cinese per la proposta di itinerari specifici volti alla scoperta di Pisa oltre i Miracoli, progetti di residenze artistiche, mostre di arte, scambi sportivi e tanto altro.

Last modified: Maggio 18, 2024
Close