Scritto da 10:08 am Pisa, Cronaca, TOP NEWS HOME PAGE

Ragazza aggredita alla fermata dell’autobus a Tirrenia. I cittadini chiedono un presidio fisso di Polizia


TIRRENIA – Ancora paura sul litorale pisano, dopo l’esplosione del bancomat di qualche giorno fa, Tirrenia si è risvegliata domenica mattina con un altro episodio di violenza che ha visto protagonista una ragazza di vent’anni.

di Antonio Tognoli

L’episodio ci viene raccontanto da Luca Ravagni, presidente di ConfLitotale e titolare a Tirrenia di un esercizio commerciale: “Erano circa le sei e mezza, quando una ragazza è entrata nel mio negozio e mi ha chiesto di attivargli una nuova scheda telefonica. Succede spesso quindi non ci ho fatto caso al primo impatto. La ragazza non sembrava spaventata mi ha solo chiesto quanto ci sarebbe voluto in ordine di tempo, prima che la scheda sarebbe stata attiva. Successivamente la ragazza è uscita dal negozio e alla fermata dell’autobus è stata aggredita. Un altro episodio spiacevole sul nostro litorale che mette in evidenza la mancanza di un presidio fisso. L’intervento della Polizia è stato tempestivo, ma la popolazione di Tirrenia ha paura. Come cittadino e presidente di Conflitotarle siamo qui a richiedere un presidio fisso di Polizia perché Tirrenia sarà il centro del litorale per tutta l’estate ed ha bisogno di maggiore protezione, per vigilare e proteggere la popolazione da episodi come questi sempre molto spiacevoli”.

Last modified: Aprile 14, 2024
Close