Scritto da 9:04 pm Pisa, Cultura

Pisa diventa la città delle donne professioniste con il Congresso annuale del Soroptimist Italia

PISA – “Acceleriamo il cambiamento” è l’invito con cui dal 22 al 24 settembre oltre 500 socie del Soroptimist International d’Italia si ritroveranno nella città di Pisa per partecipare al 125esimo Consiglio Nazionale delle Delegate, l’appuntamento più importante della associazione mondiale di donne impegnate in attività professionali e manageriali. 

Da ogni parte d’Italia e da alcune nazioni estere le soroptimiste con i loro accompagnatori soggiorneranno per tre giorni a Pisa per partecipare ai lavori del club e godere dell’offerta turistica e culturale della provincia e del suo capoluogo. 

Denso il calendario del convegno che si svolge con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Cnr, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, Confcommercio, con il supporto di Fondazione Monasterio, Fondazione Scuola Forese Alto Tirreno.
Mobility partner: Pisamo e Donati bus operator.L’evento è stato presentato questa mattina nell’Aula Magna Storica della Sapienza dell’Università di Pisa: erano presenti Eleonora Agostini, presidente del Soroptimist Pisa, Giovanna Guercio, presidente nazionale del Soroptimist, Gabriella Porcaro, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pisa, Eleonora Sirsi, vicedirettore del Dipartimento di Giurisprudenza e membro del Senato Accademico dell’Università di Pisa.  

Quartier generale del Congresso sarà l’Auditorium del Cnr, sede scelta con l’intento di ricordare l’importanza dello scambio di idee e della ricerca, pilastri per lo sviluppo di una società: “Il 30 aprile 1986 dai laboratori del CNR di Pisa l’Italia fu connessa con il resto del Mondo – commenta Eleonora Agostini, presidente del Soroptimist di Pisa -; la compresenza e la collaborazione, nella nostra città, tra istituzioni come il CNR, l’Università, la Scuola Normale Superiore, la Scuola Superiore Sant’Anna, rendono concrete l’idea del ‘fare squadra’. Questo significa raggiungere traguardi che molto spesso il singolo individuo può solo immaginare. Ecco perché Violet Richardson, quando nel 1921 fondò la nostra associazione, volle circondarsi di ‘sorelle’. Noi, ancora oggi, a cento anni di distanza, intendiamo trasmettere il messaggio che rende il Soroptimist un’associazione vivace, concreta e capillarmente diffusa in tutto il Mondo”.

Significativo l’impatto turistico dell’evento che permetterà di conoscere luoghi e bellezze artistiche e naturalistiche di Pisa alle soroptimiste e ai loro accompagnatori in arrivo da tutta Italia e dall’estero. Nel calendario del convegno sono previste visite guidate nei principali musei cittadini (San Matteo e Palazzo Reale, Navi Antiche, Opera del Duomo, Palazzo Blu, certosa di Calci), escursioni sulle strade del vino nelle colline pisane, in città e nel Parco di san Rossore. 

Con parole di gratitudine per l’eccellente organizzazione messa in piedi dalle socie pisane del Soroptimist, Giovanna Guercio, presidente nazionale Soroptimist International l’Italia, così commenta: “Il Consiglio Nazionale delle Delegate è l’appuntamento annuale più importante per la vita della nostra associazione. Le Delegate e le Socie di tutta Italia, con le ospiti straniere, si ritrovano ogni anno in una città diversa e ospiti di un Club che si mette a disposizione, come ha fatto quello di Pisa, per organizzare la nostra riunione elettorale annuale che rappresenta anche il principale momento di incontro, di scambio diretto, di conoscenza personale tra le Socie e l’opportunità di conoscere in modo autentico ed eccezionale la città che le ospita. Ringrazio quindi il Soroptimist Club di Pisa e la città di Pisa per il calore con cui hanno preparato questo evento e per la meravigliosa accoglienza”. 

Last modified: Settembre 21, 2023
Close