Scritto da 2:16 pm Cascina, Politica

Michelangelo Betti: “Il 2022 è stato un anno di passaggio, ma abbiamo messo in cantiere il cambiamento”

CASCINA – “Abbiamo messo in cantiere quel cambiamento che era necessario per far crescere Cascina”. Il sindaco Michelangelo Betti, nella conferenza stampa di fine anno, ha ripercorso il lavoro fatto dalla sua giunta e dagli uffici comunali nel corso del 2022. Un anno molto impegnativo su diversi fronti.

“Il 2022 è stato un anno di passaggio – ha detto il sindaco Betti –: nei primi quattro mesi avevamo ancora le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria, poi sono finite normative e legislazioni particolari e per noi è iniziata una stagione diversa. A fianco di tanto lavoro ordinario fatto nei primi 18 mesi, abbiamo lavorato molto sulla progettazione e la richiesta di finanziamenti da Pnrr e alla fine di quella stagione, che in parte proseguirà anche nel 2023, il Comune di Cascina ha ricevuto oltre 25 milioni di euro su vari fronti. Ciò porterà l’amministrazione a una fase di progettazione nel 2023 e a una di cantieri nel 2024-2025”. 

Qualcosa, intanto, si è mosso. “Alcuni lavori si sono già aperti come quelli di caratterizzazione del sottosuolo dell’area ex Decoindustria, un sito orfano da bonificare (5 milioni stanziati) del quale non conosciamo bene il livello di inquinamento e quanto serva per la bonifica effettiva. Ci saranno poi i progetti e i lavori sul Teatro Nuovo (Bellotti-Bon, 5 milioni), una sala all’italiana da circa 300 posti, e gli oltre dieci interventi legati al bando Pinqua (15 milioni), con la ristrutturazione di edifici comunali da destinare all’emergenza abitativa e ai servizi. A fianco di questo, ci sarà poi l’investimento sul distretto sanitario (quasi 1,5 milioni) che sarà gestito direttamente dall’Asl. In corso d’anno abbiamo ottenuto finanziamenti per due nuove mense per le nostre scuole (850.000 euro) e per la digitalizzazione (530.000). E questo va ad affiancarsi a una serie di attività ordinarie che hanno portato alla realizzazione di parchi gioco nelle frazioni e asfaltature (che proseguiranno nel 2023) attese da molti anni”. 

È di questo mese, infine, l’entrata in vigore della nuova turnazione della polizia municipale. “Con il 1° dicembre è partita la nuova turnazione per gli agenti della polizia municipale, che ora sarà in servizio tutte le domeniche e nei festivi infrasettimanali, per 365 giorni all’anno. Proseguiremo il confronto con la municipale e la rsu comunale per arrivare a coprire anche turni serali nella fase estiva. Ciò dimostra che stiamo lavorando sul fronte sicurezza con la polizia municipale e abbiamo già in programma un incontro con i carabinieri per armonizzare i servizi al meglio”.

Ottimi, poi, i riscontri ottenuti sul fronte ambientale. “Voglio citare un aspetto che fa spesso discutere: quello della raccolta porta a porta dei rifiuti e della percentuale di differenziata. La Regione ha fatto di recente un quadro della situazione e Cascina supera di oltre 10 punti percentuali la media regionale, risultando uno dei primi 40 Comuni in Regione per la differenziata, arrivando oltre la quota dell’80%. A fianco di giuste lamentele per la maleducazione di una piccola parte di residenti, il sistema del porta a porta funziona e fa raggiungere risultati importanti al nostro Comune. Anche a livello provinciale risultiamo uno dei territori più virtuosi, superati solo da un paio di Comuni con una popolazione di circa 12.000 abitanti e un altro che non arriva a 1.000. Questo è un messaggio positivo per i cittadini, perché il loro impegno per la raccolta porta a porta è confermato da dati certi e non da chiacchiere. La nostra attenzione sull’ambiente è dunque tangibile”.

In chiusura, il sindaco Michelangelo Betti ha ringraziato “i dipendenti e gli uffici comunali che oltre all’attività ordinaria si sono fatti carico di un lavoro ulteriore per intercettare questi fondi, con ottimi risultati per un territorio delle nostre dimensioni”.

Last modified: Dicembre 27, 2022
Close