Scritto da 9:27 am Pontedera, Attualità

“Costruendo la Salute”: un sabato di partecipazione comunitaria nella nuova sanità territoriale

PONTEDERA – Una giornata dedicata alla costruzione della nuova sanità territoriale è pronta a coinvolgere l’intera comunità in un sabato dedicato alla discussione su salute, sociale e territorio.

L’Agorà della salute, organizzata dalla Società della salute (SdS) Alta Val di Cecina e Valdera, si terrà il prossimo 6 aprile presso il Centro Sete Sois Sete Luas, in viale Rinaldo Piaggio 82 a Pontedera. Questa iniziativa fa parte del progetto “Cantieri della salute” della Regione Toscana, coordinato da Federsanità Anci Toscana con il supporto di Sociolab impresa sociale, mirato a favorire il dialogo e la collaborazione tra istituzioni e Terzo settore.

L’evento vedrà la partecipazione di amministratori regionali e locali, rappresentanti della società della salute, dell’Azienda Usl Toscana nord ovest, referenti dei servizi territoriali, comitati di partecipazione, consulte del Terzo settore, associazioni e cittadini.

Il focus sarà sulla riorganizzazione della sanità territoriale secondo il decreto ministeriale n.77, che stabilisce gli standard dei servizi e promuove la partecipazione del Terzo settore attraverso infrastrutture come le case di comunità.

La giornata inizierà con i saluti del sindaco di Pontedera e presidente della Società della salute, Matteo Franconi, della direttrice generale dell’AUSL, Maria Letizia Casani, dell’assessore regionale al Diritto alla salute e sanità, Simone Bezzini, e dell’assessora regionale alle Politiche sociali, edilizia residenziale pubblica e cooperazione internazionale, Serena Spinelli.

Durante la mattinata, saranno presentate relazioni gestite tramite il metodo del crowdlab, finalizzate a informare sui processi di riorganizzazione dei servizi e degli interventi per la tutela della salute. Interverranno Giacomo Corsini, direttore sanitario dell’Azienda USL Toscana nord ovest, Laura Guerrini, direttrice del dipartimento Servizi sociali e Patrizia Salvadori, direttrice della Società della salute.

Nel pomeriggio, i partecipanti saranno coinvolti in un laboratorio facilitato tramite la metodologia open space, per discutere dei bisogni di salute del territorio e delle possibili soluzioni per valorizzare la collaborazione tra istituzioni e Terzo settore. In questa ottica, sarà presentata la “Rete del benessere” da parte del coordinatore del Comitato di partecipazione della SdS, Walter Pantani e di Maria Lina Cosimi del Comitato aziendale, strumento volto a raccogliere e valorizzare l’associazionismo, il volontariato e il Terzo settore.

Durante l’accoglienza all’evento, i partecipanti potranno prendere parte alla “Bussola dei servizi”, un gioco di ruolo che permetterà loro di sperimentare il funzionamento dei servizi territoriali sulla base di bisogni concreti rappresentati all’interno di “carte personaggio”. Saranno coinvolti professionisti dei vari servizi del territorio, come consultori, servizi sociali, infermiere di famiglia, cure palliative, continuità ospedale-territorio, cure primarie, screening, igiene e vaccinazioni, servizi per le dipendenze e salute mentale.

L’evento è aperto a tutte le associazioni, enti del Terzo settore e referenti dei servizi attivi nei comuni della SdS Alta Val di Cecina e Valdera, interessati alla promozione della salute dei cittadini e delle comunità.

Last modified: Aprile 4, 2024
Close