Scritto da 10:56 am Cultura, Tutti

“Alfonsina Strada. La donna che arrivava sempre ultima” a Molina Mon Amour

Dopo l’ottava edizione di “Enigmando” (cruciverba musicale in piazza), tenutasi lo scorso settembre, torna l’enigmistica a San Giuliano Terme. Dal 14 al 16 ottobre si terrà il 72° congresso nazionale di enigmistica e il 42° Convegno rebus Ari (Associazione rebussistica italiana).

All’hotel Bagni di Pisa si svolgeranno anche gare solutori aperte a tutti, tra le quali una dedicata a rebus inediti de “La Settimana Enigmistica”, che proprio quest’anno ha festeggiato 90 anni. Non mancherà il rebus in vetrina, una tradizione per il borgo dei Bagni: nelle vetrine di 12 esercizi commerciali saranno allestiti rebus da sciogliere, realizzati con materiali messi a disposizione dai negozianti.

Presso le attività aderenti e nelle strutture ricettive, sono disponibili le schede con i negozi partecipanti nelle quali inserire le soluzioni dei rebus. Dovranno poi essere imbucate in un’apposita urna presso la “Nuova casa del Regalo” (largo Shelley, 6 a S. Giuliano) entro le ore 19 di sabato 15 ottobre. Tra le schede con le soluzioni, scaricabili anche dalla pagina facebook dell’evento https://www.facebook.com/enigmisticasangiuliano.it, saranno estratti i vincitori dei premi la mattina di domenica 16 (sala convegni delle Terme).

Il 15 ottobre, ore 21, presso il Teatro Rossini di Pontasserchio, si svolgerà la premiazione dei concorsi per autori precedentemente banditi, in una serata di giochi e musica, dove si esibiranno i maestri Giovanni Mazzuca al piano e Marina Vicenzi al violino, regia di Cristiana Traversa. Fino al 16 ottobre si terrà inoltre la mostra “Oltre l’Enigma” presso il circolo Rossini di Pontasserchio (piazza Togliatti, 6) con l’esposizione di opere della storica illustratrice de “La settimana enigmistica”, l’artista Maria Ghezzi.

“Torna l’appuntamento dove appassionati e ‘professionisti’ dell’enigmistica si incontreranno per confrontarsi e misurarsi – dicono gli organizzatori – con sciarade, indovinelli, crittografie, rebus ed altro. Con l’occasione, desideriamo ringraziare per il supporto e la collaborazione il comune di San Giuliano Terme e la Conad”.

“Siamo onorati di ospitare questo grande evento – affermano il sindaco Di Maio e la vicesindaca Scatena –. L’enigmistica ha un grande seguito ed è parte integrante della storia italiana, essa accompagna la vita di tutti i giorni di tanti appassionati ed appassionate”.

Appuntamento all’ex asilo “nella Buca” a Molina di Quosa, in via Antonello da Messina 14. Ingresso su prenotazione: 379 1913131. La descrizione dello spettacolo a cura di Attiesse Associazione Teatro Spettacolo e associazione culturale “Il gabbiano”.

Lo spettacolo porta in scena la vita di Alfonsina Strada, conosciuta come la “Regina della pedivella”, l’unica donna che corse al Giro d’Italia del 1924: racconta la sua passione per la bici, grandissima e importante, fin da bambina, le sue difficoltà in quanto femmina a vedere accolta la sua scelta di correre in bici, questa sua passione che la accompagnò per tutta la vita, fino a quando aprì una bottega di riparazioni a Milano. Il racconto prende vita e voce sotto forma di monologo e Alfonsina ci racconta la sua vita, così come l’ha immaginata Stefano Benedetti, l’autore del testo drammaturgico, invitato dalla stessa Daniela Bertini a scrivere un testo dedicato a questa ciclista, che l’aveva colpita grazie a letture fatte proprio nel periodo del lockdown. Da questa proposta è nato un testo intenso e stimolante, che è stato affidato alla regia di Federico Meini, “teatrante per passione”, ma con decenni di formazione e di esperienza teatrale alle spalle, che aveva collaborato con l’associazione “Il gabbiano” già in passato.

Tutte le iniziative della rassegna “Primavera/estate 2022” di Molina mon amour godono del patrocinio del Comune di San Giuliano Terme.

Last modified: Novembre 23, 2022
Close
RSS