Scritto da 12:20 pm San Giuliano Terme, Cronaca

Rocambolesco incidente sulla Via del Brennero: coinvolte dieci persone

SAN GIULIANO TERME – Rocambolesco incidente in prossimità dell’incrocio semaforico di San Giuliano Terme tra un’autovettura ed un automezzo della Polizia penitenziaria, martedì 21 febbraio.

Il sinistro, sul quale le autorità competenti stanno eseguendo le procedure di rito, non ha causato feriti gravi ed è stato rilevato solertemente dagli agenti della Polizia Municipale del comune termale che, giunti rapidamente sul posto con il comandante Daniele Nocchi, hanno provveduto a chiudere il tratto interessato per agevolare l’intervento e l’incolumità delle persone coinvolte.

È proprio il comandante Nocchi a descrivere come sono andate le cose. “Il conducente dell’autovettura Fiat effettuava una manovra di sorpasso, su un tratto di rettilineo della ss 12 in direzione Lucca, nei confronti di un automezzo dell’Amministrazione penitenziaria circa 300 metri prima del semaforo di San Giuliano Terme – spiega –. In direzione opposta, proveniva altra autovettura che entrava parzialmente in collisione con il conducente del veicolo in sorpasso. A seguito dell’urto quest’ultimo veicolo, nel chiudere repentinamente la manovra di sorpasso, agganciava il mezzo della Polizia penitenziaria, circostanza che conduceva entrambi i veicoli oltre l’argine posto alla loro destra, con fuoriuscita dalle carreggiate e ribaltamento degli stessi all’esterno del fondo”.

A quel punto l’immediato intervento della Municipale sangiulianese. “Il sinistro si è verificato poco prima delle ore 8,00 e in una manciata di minuti siamo accorsi e messo rapidamente in chiusura al transito dei veicoli il tratto della SS 12 interessate dal sinistro per poi procedere ai rilievi tecnici dello stesso – prosegue Nocchi –. A seguire il Sostituto procuratore dottor Pelosi, giunto sul posto, disponeva il sequestro dei mezzi, mentre nello stesso luogo erano giunte le forze dell’ordine per scongiurare che l’evento non fosse derivato da un tentativo di assalto. In tutto sono rimaste coinvolte dieci persone tra agenti penitenziari, detenuti e il conducente della Fiat, che non hanno riportato gravi ferite”.

“Il tema della corretta condotta stradale è una questione centrale per il nostro Comune, nel quale si diffonde un’articolata rete viaria sotto la competenza di più enti, ma conforta il fatto che sia stato evitato il peggio nonostante le dinamiche dell’incidente spaventino per come si sono evolute – afferma il sindaco Sergio Di Maio –. Ci tengo a ringraziare il comandante della Polizia municipale Nocchi e gli agenti che lo hanno supportato in una situazione complessa, sia per dinamica che per mezzi e soggetti interessati, il loro pronto intervento ha fatto evitare ulteriori rischi e permesso alle altre autorità competenti di intervenire e compiere le procedure di rito”.

Last modified: Febbraio 21, 2023
Close