Scritto da 12:40 pm Cascina, Politica

Leonardo Cosentini (Lega): “Manca il rispetto per cittadini e istituzioni”

Il Capogruppo della Lega Cascina Leonardo Cosentini risponde alle parole del Sindaco Betti in merito all’assenza dei consiglieri di minoranza in Consiglio Comunale.

Fanno sorridere le prese di posizione del Sindaco e della maggioranza in merito all’assenza dei consiglieri di minoranza nell’ultima parte dell’ultimo Consiglio Comunale. Basti pensare che, giusto alcune settimane fa, sono state pubblicate le statistiche con le presenze dei gruppi consiliari in consiglio comunale e da esse si ricava che molti consiglieri dell’opposizione hanno partecipato al 100% dei consigli che si sono svolti in due anni di legislatura. Quindi zero assenze. La partecipazione quindi c’è sempre stata e continuerà ad esserci sicuramente, con un’opposizione dura e ferma come abbiamo sempre fatto. C’è un altro aspetto. I consigli comunali sono preceduti dalle commissioni nelle quali è stata proprio la minoranza che ha spesso garantito il numero legale, come ad esempio in occasione di quella convocata per “Amico Bus”, che altrimenti non sarebbe neanche potuta essere portata in consiglio comunale per la votazione. Nella conferenza dei capigruppo e nelle comunicazioni inviate al Presidente del Consiglio Comunale era stato ampiamente rappresentato che, nella giornata del 27 maggio, la minoranza avrebbe avuto difficoltà a presenziare per l’intera durata del Consiglio Comunale per concomitanti impegni personali, professionali e di partito, mentre alcun problema vi sarebbe stato nella data del 30 maggio, quale data nella quale il consiglio era convocato “in prosecuzione” rispetto alla data del 27. Quindi sono situazioni fisiologiche conosciute e note alla maggioranza, ben prima dell’avvio dei lavori del consiglio comunale. Che dice invece il Sindaco quando a lasciare il consiglio è stata la maggioranza che , priva di idee e ignorante sul da farsi su alcune delibere, abbandonava l’aula facendo mancare il numero legale? Sono democratici a corrente alternata forse? Il rispetto delle istituzioni e dei cittadini richiede onestà intellettuale che evidentemente difetta in chi usa questi mezzucci per colmare il vuoto amministrativo a Cascina. Dove è il Sindaco, si chiedono e ci chiedono i cittadini? Dove è l’amministrazione comunale ? Sui temi del decoro urbano della raccolta dei rifiuti, della Qualità della vita ed il benessere dei cittadini, della sicurezza idraulica, della sicurezza pubblica, delle opere pubbliche, delle scuole, delle manutenzioni, del funzionamento degli uffici, del commercio, del centro storico, dell’aiuto alle imprese, alle famiglie, alle associazioni del territorio? Lo sport è completamente abbandonato a se stesso, così come il sociale che vive di soli spot ideologici. La Politica fiscale attuale prevede un aumento dei costi per servizi invariati se non più scadenti, come nel caso della raccolta dei rifiuti . Va tutto bene a Cascina, non c’è che dire…

 
Last modified: Novembre 11, 2022
Close