Scritto da 1:49 pm Pisa, Attualità

Ictus ischemico. Aoup premiata con il “Sits Award 2022” da Fondazione del Karolinska Institute

PISA – Il percorso assistenziale multidisciplinare strutturato in Aoup per il trattamento dell’ictus ischemico sia con fibrinolisi sistemica sia con trombectomia endovascolare è stato premiato, per gli elevati standard erogati nel 2022, con il “Sits Award 2022” da SITS International, fondazione accademica internazionale senza scopo di lucro con base al Karolinska Institute di Stoccolma.


Questo riconoscimento europeo conferma come la presa in carico del paziente con ictus in Aoup sia riconosciuta un’eccellenza in contesti internazionali su un rilevante fronte quale quello dell’ictus, la seconda causa di morte e la principale cause di disabilità a livello mondiale – commenta il direttore dell’Unità operativa di Neurologia, il professore Gabriele Siciliano -. La professionalità e la competenza dello stroke team e la continua ricerca per migliorare con costanza i percorsi tempo dipendenti sono una garanzia di cui dobbiamo andare orgogliosi”.


È necessario, però – prosegue il coordinatore clinico Aoup dello stroke team, il professore Michelangelo Mancuso – continuare a lavorare anche sull’ottimizzazione dei tempi e sulla presa in carico sempre più tempestiva nella stroke unit. Non a caso tra gli obiettivi di budget aziendali 2023 è stato inserito il door-to-imaging time con obiettivo di ridurlo notevolmente. La revisione del modello organizzativo del percorso ictus in vigore dallo scorso luglio, infatti, ha recepitole linee guida vigenti che hanno modificato i criteri di selezione per la fibrinolisi ed il trattamento endovascolare soprattutto riguardo alla possibilità di estendere la finestra terapeutica utilizzando neuroimmagini avanzate. Questo ha comportato un notevole incremento dei volumi di attività dell’Aoup in qualità di “hub” della rete ictus di area vasta nord-ovest, ponendo nuove sfide organizzative”.


A tale proposito – rileva il professore Mirco Cosottini, direttore dell’Unità operativa di Neuroradiologia – l’aggiornamento tecnologico necessario all’imaging diagnostico per la selezione di un numero sempre maggiore di pazienti e l’uso di materiali e tecniche terapeutiche endovascolari sempre più sofisticate sono le sfide che consentiranno il trattamento sempre più efficace delle forme più invalidanti di ictus”.


Questo riconoscimento premia oltretutto l’elevata qualità della raccolta dati nei casi di ictus sottoposti a trattamenti tempo-dipendenti in Aoup – sottolinea il responsabile clinico della rete ictus regionale, il professore Giovanni Orlandi– aggiungendo valore alle performances della Rete ictus Toscana”. Il percorso stroke dell’Aoup è strutturato con un’organizzazione multidisciplinare che include, nella sua fase iperacuta, i professionisti della Neurologia, della Neuroradiologia, del Dipartimento di emergenza-accettazione con il Pronto soccorso, della Neuroanestesia e rianimazione e della Neurochirurgia.

Last modified: Maggio 22, 2023
Close