Spettacolo Calci

Inaugurato a Calci il Monte Pisano Art Festival

CALCI - Inaugurato il Monte Pisano Art Festival sabato 23 luglio, nella sera dorata di Calci, davanti alla splendida Certosa Monumentale. Un taglio del nastro simbolico, prima della prima, l'opera Pagliacci, una produzione FuoriOpera che ha registrato subito il tutto esaurito e molto successo.

24 July 2022

Una inaugurazione significativa visto che suggella una collaborazione importante, la sinergia di cinque Comuni delle Terre di Pisa, Vecchiano, San Giuliano Terme, Calci, Buti e Vicopisano, che, con la Strada dell'Olio Monti Pisani e FuoriOpera, supportati dalla Fondazione Pisa, da altri enti, realtà e associazioni, hanno scelto la musica, il teatro, la natura e i sapori dei nostri territori per valorizzare il Monte Pisano e 'restituirgli' in emozioni, arte e bellezza, ciò che gli incendi hanno, anche in questi giorni, portato via. In modo che cittadini, visitatori e turisti vedano ancora più in risalto le sue meraviglie, durante gli eventi in programma, e crescano l'amore e, al contempo, l'impegno a tutelare il Monte. Ogni iniziativa è gratuita su prenotazione e il programma, ricco e fitto, si conclude a Vicopisano il 31 luglio, con La Traviata, su montepisanoartfestival.it tutte le informazioni.

"Questo Festival è un bellissimo e importante risultato, una sorta di caleidoscopio che mira a rappresentare i tanti colori del Monte Pisano _ affermano Il Sindaco e l'Assessora di Vecchiano, Massimiliano Angori e Mina Canarini _ le tante vedute panoramiche, le molteplici storie che abitano questa parte di territorio. Una suggestione nella suggestione, dove il paesaggio e la sua storia, le tradizioni e il lavoro dell'uomo vengono arricchite, sottolineate dal diventare quinte di un'opera lirica, di rappresentazioni artistiche, dove ogni comune si unisce all'altro per costruire un'unica immagine, quella del Monte Pisano. Un'occasione per i comuni di diventare territorio unico, aggiungendo valore. Stare insieme, costruire qualcosa insieme come enti, come soggetti privati, le fondazioni, le associazioni e tutti quelli coinvolti, è un grande risultato di forma e di sostanza politica _ concludono Angori e Canarini _ sicuramente è più complicato il percorso, ma più grande ed efficace il valore del messaggio che abbiamo voluto costruire",

Messaggio ripreso dal Sindaco e dalla Vicesindaca di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio e Lucia Scatena. "Il Lungomonte Pisano, si è sviluppato dal Cinquecento in poi come territorio dalle forti omogeneità storiche e ambientali, quasi avente una identità comune. Questa vicinanza ha portato negli anni a una sinergica collaborazione politica e amministrativa _ sottolineano _ con varie proposte culturali, tese a enfatizzare le eccellenze artistiche e favorite dai luoghi similari, finalizzate al raggiungimento di una massa critica indispensabile per ottenere benefici per il turismo e l'economia. Il Montepisano Art Festival, in particolare, unisce alla cultura anche la conoscenza dei prodotti del territorio e del loro ambiente, primo fra tutti l'olio di oliva, perla dell'agricoltura locale."

Il valore della socialità, espressa dal Festival, oltre le difficoltà della pandemia, nell'intervento del Sindaco, della Vicesindaca e dell'Assessora di Calci, Massimiliano Ghimenti, Valentina Ricotta e Anna Lupetti. "Oltre due anni di pandemia hanno tolto alle nostre comunità molte delle tipiche occasioni di socialità, condivisione e cultura. Ma con impegno già durante il 2021 e, con maggior forza, anche nel 2022 abbiano fortemente voluto ripartire. Con la cultura, con gli spettacoli di piazza e davanti, come nel debutto del Montepisano Art Festival, alla meravigliosa Certosa per dare occasioni di vivere il territorio ai paesani e ai turisti. Grazie a chi ha lavorato per questa occasione, crediamo fortemente nelle sinergie dei territori del Monte Pisano come volano per attrarre nuovo turismo".

"Un bellissimo Festival interviene la Sindaca di Buti, Arianna Buti _ che valorizza il Monte Pisano, le sue bellezze naturali, il patrimonio culturale e le sue chiese romaniche grazie alla efficace e collaborazione di cinque comuni vicini, non certo solo geograficamente, ma uniti da molteplici aspetti, anche di visione e di valori."

Il Monte Pisano come destinazione turistica unica, senza confini, e la voglia di camminare insieme, per farlo conoscere e vivere sempre di più, nelle conclusioni del Sindaco e dell'Assessora di Vicopisano, Matteo Ferrucci e Fabiola Franchi. "Agire in rete e fare comunità sono i nostri principi ispiratori. Perciò abbiamo creduto subito in questo Festival, sia nella formula della musica, del teatro e della cultura che diventano, nella loro eccellenza accessibili a tutti, con la gratuità e con rappresentazioni nei luoghi più belli dei nostri territori, uniti ai cammini alla scoperta del romanico e alla degustazione dei prodotti tipici, in particolare del nostro oro liquido, la luce del Monte Pisano, l'olio extravergine, sia nella promozione della sinergia tra comuni, tra pubblico e privato, un modus operandi che portiamo avanti nel nostro Comune e che ci ha permesso di ottenere risultati importanti. Insieme si ottengono sempre cose migliori, risultati magnifici per coloro che ne beneficeranno."

Pin It