Scritto da 12:04 pm TOP NEWS HOME PAGE

Sostituzione valvola aortica transcatetere su vecchia degenerata senza rischio di occlusione coronarica

Aoup al decimo caso fra i pochi centri in Italia e unico in Toscana a effettuare questa procedura

PISA – Nei giorni scorsi è stato eseguito con successo in Aoup – nella sezione dipartimentale Laboratorio di emodinamica diretta da Marco De Carlo, professore associato di Malattie cardiovascolari all’Università di Pisa – un impianto transcatetere di valvola aortica (Tavi) in un paziente 84enne che aveva già una bioprotesi aortica chirurgica degenerata.

L’intervento, ad alta complessità, consiste nel posizionamento di una bioprotesi aortica all’interno della protesi chirurgica degenerata tramite cateteri inseriti senza incidere chirurgicamente la cute. Ciò che ha reso innovativo l’intervento, eseguito dai cardiologi interventisti Marco Angelillis e Giulia Costa, coadiuvati dai cardiologi ecocardiografisti Laura Stazzoni e Matteo Mazzola, dagli anestesistiSilvia Xynelis e Alessandro Isirdi e dal personale infermieristico e tecnico, è stato l’utilizzo della tecnica denominata Basilica (acronimo che sta per bioprosthetic or native aortic scallop intentional laceration to prevent iatrogenic coronary artery obstruction). Tale tecnica consiste nel lacerare, sotto guida fluoroscopia e ecografica transesofagea, i lembi destro e/o sinistro della valvola chirurgica degenerata prima dell’impianto della nuova bioprotesi, al fine di ridurre il rischio di occlusione delle arterie coronariche, particolarmente elevato in questo tipo di interventi. Questo è stato il decimo intervento di Basilica eseguito in Aoup da Angelillis e Costa e il primo in cui la tecnica è stata eseguita sia sul lembo destro che sinistro della bioprotesi degenerata. La vecchia protesi degenerata resta in sede ma, schiacciata dalla nuova e con i lembi lacerati, non rappresenta un ingombro nell’anatomia del paziente. L’intervento, durato circa 4 ore, si è svolto senza complicanze e il paziente è stato dimesso dopo due giorni. La Sezione dipartimentale di  Emodinamica dell’Aoup è l’unico centro in Toscana e uno dei pochi in Italia in cui viene eseguita la procedura Basilica durante Tavi, a dimostrazione dell’elevato livello di competenze dell’èquipe nel trattamento transcatetere delle patologie valvolari cardiache, iniziato nel 2007, primo centro in Toscana e terzo in Italia (edm). – Pisa, 19 aprile 2024 

(nella foto di gruppo alcuni componenti del team dell’Emodinamica: da sx: Giulia Costa, cardiologa interventista; Rossella Binelli, infermiera; Marco De Carlo, cardiologo interventista; Marco Angelillis, cardiologo interventista; Simona Susanu, infermiera; Laura Stazzoni, cardiologa ecocardiografista; Luca Romani, tecnico sanitario radiologia medica – nella foto 2 sessione di prova pratica di Marco De Carlo a un Master – foto 3 l’immagine angiografica della procedura).

Last modified: Aprile 19, 2024
Close