Scritto da 12:01 pm Pisa SC

Serie BKT. Il punto dopo la 24esima giornata. Risultati e classifica

PISA – In un 24esimo turno in cui le prime della classe accelerano, solo la Cremonese non va oltre il pari interno con la Reggiana, facendosi raggiungere dal Como al secondo posto, mentre la Capolista Parma porta a sei le lunghezze di margine in vetta alla Classifica e consolidano la propria posizione a metà graduatoria il Pisa e Bari, uniche altre a cogliere i tre punti.

di Giovanni Manenti

Non era facile l’ostacolo Cittadella per il Parma, visto che i veneti erano reduci da tre sconfitte consecutive, ed invece la Capolista si impone d’autorità sbloccando il risultato in avvio con Bernabé (al suo sesto centro in stagione) per poi portarsi sul 2-0 con Hernani e quindi, dopo aver subito in chiusura di tempo la rete dei padroni di casa con Negro (alla prima rete in carriera fra i Cadetti …), sprecare l’incrediubile nella ripresa sino a rischiare di essere raggiunta nel recupero per un successo comunque importantissimo in quanto consente ai “Ducali” di allungare a 6 punti (51 a 45) il vantaggio sulla Cremonese che non è riuscita a far bottino pieno davanti al proprio pubblico nel confronto che la opponeva ad una Reggiana che, addirittura portatasi in vantaggio ad inizio secondo tempo con la prima rete in Serie B di Marcandalli, sogna il “colpo grosso”, prima che a rimettere le sorti dell’incontro in equilibrio pensi l’eterno Coda con una girata al volo che gli vale l’aggancio in vetta alla Classifica Marcatori a Casiraghi a quota 12 centri.

Grigiorossi che si vedono ora agganciati al secondo posto dal Como che, nell’anticipo di venerdì sera al “Sinigaglia”, si era aggiudicato il “derby lombardo” con il Brescia, ringraziando per la seconda giornata consecutiva il neo acquisto Strefezza, la cui rete – come sette giorni prima a Terni – vale l’1-0  al termine di un match appassionante con i padroni di casa a vedersi annullate due reti per fuorigioco e le “Rondinelle”, dal canto loro, recriminare per aver colpito in due occasioni i legni della porta difesa da Semper, con il secondo, nel finale, a “gridare vendetta”, in quanto la conclusione di Borrelli si stampa sul palo alla sinistra dell’estremo difensore e percorre tutta la linea senza entrare, così che i lariani possono festeggiare la seconda piazza in coabitazione, ma devono anche guardarsi le spalle, poiché ad una sola lunghezza incalza il Venezia, corsaro a Bolzano contro il Sudtirol con un 3-0 su cui mette la propria con una doppietta firma il ritrovato Pohjanpalo, salito a quota 11 fra i Marcatori, con 6 centri in queste prime 5 giornate del ritorno.

Sta trovando un “ritmo Promozione” anche il Palermo – con 17 punti nelle ultime 6 giornate – che, sul neutro di Piacenza contro la Feralpisalò, ritrova un successo esterno che mancava da quattro mesi (2-0 a Modena ad inizio ottobre …), messo al sicuro ad inizio ripresa dal secondo centro consecutivo del neo acquisto Ranocchia ed arrotondato dalla rete della “riserva di lusso” Soleri, rendendo vana la reazione dei bresciani concretizzatasi nel primo centro tra i Cadetti del lituano Dubickas di proprietà del Pisa, così come non molla la presa il Catanzaro, venuto a capo solo nel finale di una gara rocambolesca contro l’Ascoli, con i marchigiani, sotto 0-1 dopo un quarto d’ora per la rete di Antonini, riuscire a ribaltare il risultato prima dell’intervallo (con due colpi di testa dei difensori Mantovani e Botteghin …), per poi pagare a caro prezzo l’espulsione di Valzania poco prima dello scoccare dell’ora di gioco, facendosi dapprima raggiungere su autorete e quindi superare dalla stoccata del sempre decisivo Iemmello all’86’.

Non si fanno male, dividendosi la posta, Modena e Cosenza, con il pari per 1-1 maturato già nella prima mezzora per merito dell’ex nerazzurro Gliozzi, alla sua prima rete con la sua nuova maglia, a cui replica Tutino con una splendida deviazione di testa che gli vale la “doppia cifra” in Campionato, mentre il punto ottenuto consente comunque ai padroni di casa di isolarsi all’ottavo posto, ultimo utile per accedere alla Zona Playoff, alla quale può iniziare a fare un pensierino anche il Pisa che, all’Arena Garibaldi, ha replicato contro la Sampdoria lo stesso 2-0 dell’andata a Marassi, riuscendo a capitalizzare nella ripresa la superiorità numerica causata dall’espulsione di Giordano per doppia ammonizione, con il risultato sbloccato a ridosso dell’ora di gioco con una splendida conclusione dalla distanza di Capitan Caracciolo che non ha dato scampo a Stankovic, per poi arrotondare il punteggio con una rasoiata da appena entro l’area di Barbieri per quella che rappresenta la sua prima rete fra i Cadetti, giusto premio a fronte delle sue recenti ottime prestazioni.

Per concludere, una “succursale nerazzurra” – composta dal trio Benali, Puscas e Sibilli, protagonisti nel Girone di ritorno della stagione 2021-’22, conclusa con la sconfitta nella Finale Playoff contro il Monza – regala al subentrato Mister Iachini la gioia all’esordio sulla panchina pugliese, con il 3-1 che il Bari infligge al fanalino di coda Lecco, così da placare, almeno per il momento, i malumori dei tifosi in casa biancorossa, mentre il posticipo costituito dallo “spareggio salvezza” fra Ternana e Spezia si conclude in parità per 1-1 con i padroni di casa – dopo che Pereiro si era fatto parare un calcio di rigore da Zoet – a portarsi in vantaggio all’89’ con Di Stefano, solo per vedersi raggiungere in extremis dal subentrato Di Serio, che salva gli “aquilotti” alla sua prima gara coi nuovi colori.

Risultati 24esima giornata:

Como – Brescia 1-0

Cittadella – Parma 1-2

Cremonese – Reggiana 1-1

Feralpisalò – Palermo 1-2

Modena – Cosenza 1-1

Sudtirol – Venezia 0-2

Bari – Lecco 3-1

Catanzaro – Ascoli 3-2

Pisa – Sampdoria 2-0

Ternana – Spezia 1-1

LA CLASSIFICA. Parma p.51; Cremonese e Como p.45; Venezia p.44; Palermo p.42; Catanzaro p.38; Cittadella p.36; Modena p.33; Brescia p.32; Reggiana, Pisa e Bari p.30; Cosenza p.29; Sampdoriai eSudtirol p.27; Ascoli, Ternana e Spezia p.22: Feralpisalò p.21; Lecco p.20.
Nota: Sampdoria 2 punti di penalizzazione

Foto Pisa Sc

Last modified: Febbraio 12, 2024
Close