Scritto da 5:40 pm Cultura, Pisa

Halloween: al Museo delle Navi Antiche di Pisa un tour da brividi ed aperture straordinarie per il ponte di Ognissanti

Un tour da “brividi” tra mostri, scheletri, relitti di navi affondate e sinistri enigmi da risolvere. Si avvicina la notte di Halloween al Museo delle Navi Antiche di Pisa, che per l’occasione organizza una serie di attività rivolte ai bambini e alle loro famiglie, a cura di Cooperativa Archeologia, oltre a due aperture straordinarie il 31 ottobre e il giorno di Ognissanti.

Da non perdere l’appuntamento “Fuga dal museo: Escape room da incubo alle Navi Antiche di Pisa”, in programma lunedì 31 ottobre alle 16. Tra prove da risolvere in squadra per non restare “prigionieri” del museo, enigmi, indovinelli, domande e giochi relativi ai contenuti e ai reperti esposti, i partecipanti verranno guidati tra le sale alla scoperta della storia che si cela dietro ad ogni nave mercantile o vascello. L’attività è dedicata a famiglie con bambini tra i 6 e i 12 anni, al costo di 6 euro, oltre al prezzo del biglietto (ingresso per famiglie € 20 massimo 2 adulti e 3 figli dai 6 ai 18 anni). Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero 050.47029 (nel fine settimana allo 050.8057880) oppure alla mail prenotazioni@archeologia.it.

Il Museo osserverà anche due aperture straordinarie, con la consueta offerta di visite guidate in orari programmati: il 31 ottobre dalle 15,30 alle 18,30 ed il 1° novembre dalle 10,30 alle 18,30. Tutte le info su www.navidipisa.it/eventi. Il Museo delle Navi Antiche di Pisa, il più grande museo di imbarcazioni antiche esistente, con i suoi 4700 metri quadri di superficie espositiva, raccoglie 800 reperti, esposti in 47 sezioni divise in 8 aree tematiche con sette imbarcazioni di epoca romana, databili tra il III secolo a.C. e il VII secolo d.C., di cui quattro sostanzialmente integre.

La concessione del museo è affidata a Cooperativa Archeologia, che ha seguito negli ultimi anni lo scavo archeologico e il restauro delle navi e dei reperti, sotto la direzione scientifica di Andrea Camilli, responsabile di progetto per la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Pisa e Livorno.

Last modified: Novembre 11, 2022
Close