Scritto da 12:28 pm Pisa SC

Cagliari – Pisa 1-1: Lapadula risponde a Morutan. Ottavo risultato utile consecutivo per D’Angelo

PISA – Finisce in parità (1-1) la sfida fra Cagliari e Pisa alla Domus Unipol Arena: ottavo risultato utile consecutivo per i nerazzurri, tredici punti nelle ultime sette gare. Il Pisa era passato in vantaggio al 5′ della ripresa con Morutan dopo un grossolano errore di Altare, pari del Cagliari con Lapadula che dopo Reggina e SudTirol punisce anche il Pisa riuscendo a deviare di testa in mezzo a Rus e Barba e superando Livieri. Dopo il pari entrambe la squadra hanno avuto l’occasione di vincere ma sono stati bravi i due portieri: Livieri su Viola e Radunovic su una gran conclusione di Tourè su assist di Mastinu dalla sinistra. Un buon pareggio per il Pisa che sale a quota quindici punti all’undicesimo posto in classifica a quattro punti dall’ottavo posto.

PRE GARA. Mister Luca D’Angela che deve rinunciare ad Ettore Gliozzi per un problema muscolare opta ancora per il 4-3-2-1. Torregrossa fresco di convocazione nel Venezuela prescelto come unica punta. Davanti a Livieri in difesa Rus fa coppia con Barba. Calabresi torna esterno destro con Beruatto confermato a sinistra. Sulla linea mediana Nagy è schierato davanti alla difesa assieme a Tourè e Marin ed in questo caso il sacrificato inziale è Ionita. Morutan e Matteo Tramoni ex della partita sono schierati un passo indietro rispetto a Torregrossa. Il Cagliari schiera inizialmente un 4-3-3. Davanti a Radunovic ci sono Altare e Capradossi con Di Pardo e Carboni sugli esterni. Rog, Deiola e Viola sono schierati sulla mediana, mentre Lapadula, nandez e Pereiro sono le tre punte d’attacco. 

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia gialla, Cagliari in rossoblù. Trecento i tifosi del Pisa che hannoseguito i propri beniamini in trasferta alla Unipol Arena. Parte forte la formazione nerazzurra che dopo 65 secondi con Tramoni ha subito la palla del vantaggio ma il suo piatto destro è respinto da Radunovi, poi Torregrossa non arriva al tap in conclusivo. Poco dopo viene annulato il gol proprio a Torregrossa che aveva girato a rete con il sinistro, ma il numero dieci di D’Angelo come da immagini e ceck del Var confermano è in offside. Tanto Pisa e poco Cagliari in questo avvio. La Unipol Arena fischia. Il primo pallone toccato da Livieri al 7′. La prima occasione del Cagliari al 18′ con Lapadula in sospetto fuorigioco su imbeccata di Viola. Poco dopo al volo ci prova Carboni, palla che termina tra le braccia di Livieri. L’estremo difensore nerazzurro anticipa in uscita al 30′ Lapadula lanciato alla perfezione da Rog. Pisa che fa la partita, ma non riesce ad essere concreto al momento giusto. Cagliari pericoloso nel finale di primo tempo:  Nandez pennella alla perfezione il traversone da destra per la testa di Deiola, palla alta non di molto sopra la traversa. Il Pisa risponde con una conclusione dell’ex Tramoni, il suo destro a giro termina alto sopra la traversa. Il primo tempo si chiude a reti bianche senza recupero e tra i fischi della Unipol Arena. 

IL SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa il Pisa inzia come aveva chiuso la prima frazione: in attacco. E’ del Cagliari però la prima occasione con il colpo di testa di Deiola ancora di un soffio a lato. Nell’azione successiva il Pisa passa in vantaggio: retropassaggio balordo all’indietro di Altare intercettato da Morutan che a tu per tu con Raduvic, lo salta e deposita di sinistro in gol: 1-0. Pisa in vantaggio all’Unipol Domus Arena. Il Cagliari a testa bassa si porta subito all’attacco. Su azione d’angolo, Torregrossa per poco non si fa autogol colpendo di testa l’incrocio dei pali. Liverani ricorre ai cambi. Dentro Lovumbo, Mancosu e Obert, fuori Rog, Pereiro e Altare. Fischia lo stadio sardo. Il Cagliari sin getta in avanti con la forza dei nervi. Anche mister D’Angelo opta per due cambi: fuori Tramoni zopicante e Torregrossa affaticato, dentro Sibilli e Masucci al minuto 64. Il Cagliari chiede un angolo che non c’è. Nagy si becca il giallo per un fallo ingenuo. Al minuto 67 arriva inaspettato il pareggio del Cagliari con Lapadula che di testa si inserisce tra Barba e Rus e gira alle spalle di Livieri: 1-1. Esplode la Domus Unipol Arena. Il Cagliari ci crede, D’Angela riassesta i suoi. I rossoblù sulle ali dell’entusiasmo cercano il raddoppio con un sinistro di Viola che Livieri devia in corner. Dalla bandierina il cross con il colpo di testa di Obert bloccato a terra da Livieri. Il Pisa risponde ancora con un traversone di Sibilli per Calabresi che però calcia nell’area sarda ma altissimo. Nel Cagliari fuori Viola, dentro Makoubou. Ma è il Pisa con Sibilli a sfiorare il vantaggio, ma il suo sinistro termina alto sopra la traversa. Ancora Pisa con il cross di Mastinu che raggiunge Tourè, il quale si coordina e al volo chiama Radunovic alla grande parata e alla deviazione in angolo. Grande parata del portiere del Cagliari che nega il gol a Tourè. Peccato. Per i nerazzurri ci prova Calabresi con un cross da destra che però non raggiunge Sibilli e si perde sul fondo. Poco dopo proprio Calabresi viene ammonito e in diffida, salterà il 26 alla ripresa del campionato la gara interna con la Ternana. 

CAGLIARI – PISA 1-1

CAGLIARI (4-3-3): Radunovic; Di Pardo (83′ Zappa), Altare (59′ Obert), Capradossi, Carboni; Deiola, Viola (79′ Makoubou), Rog (59′ Mancosu); Nandez, Lapadula, Pereiro (59′ Lovumbo). A disp. Aresti, Dossena, Millico, Lella, Barreca, Griger, Kourfalidis. Allenatore Fabio Liverani

PISA (4-3-1-2): Livieri; Calabresi (91′ Esteves); Rus, Barba, Beruatto; Tourè, Nagy, Marin (73′ Mastinu); Morutan (73′ Ionita), Tramoni (64′ Sibilli); Torregrossa (64′ Masucci). A disp.Dekic, Canestrelli, Hermannsson, Jureskin, De Vitis, Piccinini, Tramoni L. Allenatore Luca D’Angelo

ARBITRO: Daniele Rutella della sezione di Enna

RETI: 50′ Morutan (P), 67′ Lapadula (C)

NOTE: giornata si sole, terreno in ottime condizioni. Ammoniti Nandez (C), Nagy (P), Livieri (P), Carboni (C), Calabresi (P). Angoli 6-5. Rec pt 0′; st 5′.

Foto Cacciamano

Tag: , , , Last modified: Novembre 13, 2022
Close