Scritto da 6:50 am Pisa, Attualità

Assemblea Confapi: più di 800 imprenditori e imprenditrici da tutta Italia

Premiata un’azienda toscana per la sostenibilità alla presenza dei Ministri Tajani e Fitto

“Le pmi giochino un ruolo sempre più centrale”. Questo uno dei messaggi cardine all’interno del lungo discorso del Presidente Confapi Cristian Camisa di fronte agli 800 imprenditori e imprenditrici arrivati da tutta Italiaper prendere parte all’assemblea annuale della confederazione della piccola e media industria privata che si è svolta ieri a Roma all’interno del Teatro Eliseo.Tra loro anche diversi imprenditori e imprenditrici toscane che hanno partecipato rispondendo calorosamente all’invito.

L’assemblea, che prevedeva la libera partecipazione di tutti gli imprenditori del sistema Confapi, è stata aperta da un videomessaggio del Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, seguito dalla relazione del Presidente Camisa e dagli interventi del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, e dal Ministro per gli Affari europei, le politiche di coesione e il PNRR, Raffaele Fitto. 

L’uso dell’intelligenza artificiale per migliorare la sicurezza sul lavoro, l’importanza della formazione per ottenere lavoratori qualificati, una strategia europea per accompagnare la transizione e un green deal da ricalibrare sono stati temi al centro dell’attenzione.

“Le piccole e medie imprese devono giocare un ruolo sempre più centrale. I dati ci dicono che le piccole e medie industrie pesano per il 65% del valore aggiunto, per il 48% dell’export, per il 76,7% dell’occupazione.Quindi vogliamo quel ruolo e rivendichiamo il fatto che sempre di più in Europa e in Italia si facciano politiche sulle piccole e medie industrie” ha dichiarato il Presidente Camisa che ha poi continuato “Confapi è stata la prima confederazione nazionale a integrare un protocollo con Microsoft e questo nuovo progetto che noi proponiamo èuna sorta di Sicurezza 5.0, un Patto etico tra Istituzioni, sindacati e Associazioni di categoria attraverso cui utilizzare l’Ai per garantire maggior sicurezza sui luoghi di lavoro creando un database statistico sui comportamenti non corretti in azienda che permetta di fare prevenzione mirata con “un anonimato condiviso di qualsiasi dato”. Sarebbe un gran risultato per Confapi e un gran risultato per il Paese.” Un altro messaggio che arriva dal suo discorso è quello di “rilanciare il modello della contrattazione collettiva territoriale per poter valorizzare dipendenti e di distribuire la ricchezza dove si produce e potendo rinviare ai contratti territoriali gli incrementi retributivi in modo che si tenga conto del diverso costo della vita e delle diverse diseconomie esterne ai sistemi produttivi.”

L’evento ha avuto un respiro internazionale grazie alla presenza di Maurizio Casasco, Presidente onorario European Entrepreneurs CEA-PME che ha portato i propri saluti e Christoph Ahlhaus, Presidente European Entrepreneurs CEA-PME. A seguito del proprio interventotenuto in lingua italiana, il Presidente Ahlhaus, Ceo di Bvmw, la Confederazione tedesca delle Piccole e Medie Industrie, ha sottoscritto un accordo con Confapi per lo sviluppo delle opportunità di business all’estero – in particolare in Africa – e l’implementazione di progetti di formazione. “La firma di questo accordo rappresenta un passo importante per la messa a terra del Piano Mattei nella parte che riguarda gli interventi di formazione in loco di cui Confapi è protagonista e ci permetterà di essere presenti, da domani, con le nostre imprese in 25 Paesi africani”, ha affermato Camisa.

Al termine dei vari interventi sono stati consegnati alcuni premi ad una selezione di aziende che si sono distinte per merito in diverse categorie: innovazione, sostenibilità, start up e imprese fondate da giovani, imprese a guida femminile, associati Confapi di lunga data.

Per la categoria “sostenibilità” ha ricevuto la targa premio l’azienda Elife Project s.r.l. del livorneseGabriele Daini, azienda che si è distinta nella progettazione integrata di impianti e sistemi per la produzione di energia da fonti rinnovabili. La loro missione infatti è quella di creare soluzioni innovative e sostenibili per garantire un futuro a basso impatto ambientale. A corollario della partecipazione all’Assemblea mattutina, gli imprenditori e le imprenditrici si sono ritrovati nel tardo pomeriggio per rafforzare la conoscenza dei vari territoritrascorrendo la serata insieme con un aperitivo e una cena di Gala nella splendida cornice di Villa Miani.

Last modified: Giugno 1, 2024
Close