Scritto da 11:52 am Pisa SC

Serie BKT. Continua la corsa in vetta del Parma. Samp ko a Como. Il punto, risultati e classifica

PISA – Il secondo turno infrasettimanale stagionale consente al Parma, vittorioso contro il Bari, di avviare una prima “mini fuga”, ancorché il vantaggio di quattro punti sulle prime inseguitrici sia falsato dal fatto che le stesse hanno ancora una gara da recuperare, mentre si fa avanti il Como, giunto al quarto successo consecutivoe, fra le favorite della vigilia, rialza la testa la Cremonese che espugna Cosenza, al contrario di una Sampdoria che deve registrare la quarta battuta d’arresto.

di Giovanni Manenti

La gara più attesa di questa settima giornata si è disputata al “Penzo” dove il Palermo era chiamato a reagire alla prima sconfitta stagionale subita contro il Cosenza e la risposta contro l’ambizioso Venezia la fornisce il suo Capitano Brunori che, ancora a secco in questo avvio di Torneo, regala ai propri tifosi la tripletta che infligge ai lagunari la prima sconfitta, nonostante che Pohjanpalo avesse rimediato in chiusura di primo tempo alla rete di apertura del bomber rosanero su calcio di rigore, un successo che consente all’undici di Corini di sopravanzare i neroverdi in Classifica ed altresì alla Capolista Parma, scesa in campo all’indomani, di mettere quattro punti fra sé e le altre avversarie grazie all’affermazione interna per 2-1 sul Bari sul quale mettono la firma Partipilo con una splendida conclusione all’incrocio ed il sempre più decisivo Benedyczak (giunto al suo quinto centro in stagione …) a rendere vana la rete del pareggio siglata da Nasti, così che anche il biancorossi pugliesi devono registrare la loro prima battuta d’arresto.

Continua a sorprendere il Como, che grazie al successo di misura sulla Sampdoria, si porta al secondo posto in Classifica a pari merito con il Palermo, facendo ancora tesoro della vena realizzativa dell’esterno cipriota Ioannou che con il suo terzo centro ha già eguagliato il bottino dell’intera precedente stagione, condannando alla prima sconfitta esterna i blucerchiati che, dopo un buon primo tempo, si sono progressivamente spenti alla distanza, aprendo pertanto le porte ad una crisi di non facile soluzione, nel mentre le altre due formazioni tuttora imbattute di questo inizio di Campionato, ovvero Sudtirol e Modena, non si fanno male nel confronto diretto, concluso con un nulla di fatto a reti bianche al termine di una gara priva di grandi emozioni, la maggiore delle quali è costituita dalla traversa colpita dalla distanza dal gialloblu Shadi Oukhadda, così da proseguire entrambe nelle rispettive serie positive.

Mettono un altro punticino nella costruzione della propria Classifica anche Catanzaro e Cittadellacon l’1-1 del “Ceravolo” dove, al vantaggio immediato ospite con Carissoni risponde Donnarumma dal dischetto, per poi toccare all’estremo difensore veneto Kastrati difendere il pareggio nella ripresa rispondendo alla grande alle conclusioni dei padroni di casa, mentre si rifà sotto la Cremonese che centra il primo successo sotto la guida del nuovo tecnico Stroppa andando ad espugnare per 2-1 il “Gigi Marulla” di Cosenza, affermazione sulla quale pone la sua firma l’eterno Massimo Cosa (al quinto centro su altrettante gare disputate …), che a poco più di 10′ dal termine spezza l’equilibrio di una gara sino ad allora decisa dal “botta e risposta” nello spazio di 60″ fra il vantaggio grigiorosso con Collocolo e l’immediata replica di Mazzocchi.

Chiamato a confermare i progressi fatti registrare con la vittoria sulla Feralpisalò, il Pisa esce imbattuto dal “Mapei Stadium” nella sfida contro la Reggiana in una gara conclusa sullo 0-0 ma che ha visto i nerazzurri, dopo una parte iniziale favorevole ai padroni di casa, avere a disposizione le migliori occasione per cogliere il successo pieno, dovendo la formazione di Mister Nesta ringraziare il proprio estremo difensore Bardi, autore di uno spettacolare salvataggio in avvio di ripresa, deviando sulla traversa una conclusione di Arena dal limite, così come si conclude sullo 0-0 la sfida tra Spezia e Brescia, risultato che, se consente alle “Rondinelle” di essere la quarta squadra ancora imbattuta – ed attendere l’esito dei recuperi per capire quali possano essere le sue ambizioni – cambia di poco la situazione in casa bianconera, con la posizione di Mister Alvini sempre più a rischio.

Per concludere, il “Derby lombardo” fra le neopromosse Lecco e Feralpisalò regala agli ospiti la loro prima storica affermazione nel Torneo Cadetto, grazie al 2-1 confezionato nell’arco di 3′ ad inizio ripresa, autori Ballestrero e Mattia Felici (quest’ultimo al suo primo centro in Serie B …) a rendere vana la rete del provvisorio pareggio realizzata da Buso per i padroni di casa, mentre quanto mai amaro è il ritorno di Dionisi da avversario sul campo dell’Ascoli, in quanto dapprima fallisce un calcio di rigore e quindi si rende colpevole del fallo di mano per il tiro dal dischetto che apre la strada al successo per 2-0 ai padroni di casa sulla Ternana, con il portoghese Pedro Mendes ad incaricarsi della trasformazione e quindi concedere il bis su calcio di punizione nel finale, portandosi a quota 5 fra i Marcatori, avendo già superato il complessivo bottino di 4 reti ottenuto lo scorso anno.

Risultati settima giornata

Lecco – Feralpisalò 1-2

Cosenza – Cremonese 1-2

Ascoli – Ternana 2-0

Sudtirol – Modena 0-0

Reggiana – Pisa 0-0

Spezia – Brescia 0-0    

Venezia – Palermo 1-3

Catanzaro – Cittadella 1-1

Como – Sampdoria 1-0

Parma – Bari 2-1

Classifica: Parma p.17;  Palermo e Como p.13; Modena, Venezia e Catanzaro p.12; Sudtirol e Cremonese p.10; Cittadella p.9; Brescia, Pisa, Bari e Cosenza p.8; Ascoli e Reggiana p.7; Feralpisalò p.4; Sampdoria p.3; Spezia e Ternana p.2; Lecco p.1.  

Note: Sampdoria 2 punti di penalizzazione – Lecco e Brescia 3 partite in meno, Modena, Palermo, Como, Sudtirol, Pisa e Spezia una partita in meno.

Foto Pisa Sporting Club

Condividi la notizia:
Last modified: Settembre 28, 2023
Close
RSS