Cultura Pontedera

I talenti Modartech incoronati da Vogue alla Milano Moda Graduate

PONTEDERA - Busti ortopedici di scarto, incrementati da sensori in grado di migliorare il comfort e la circolazione di chi li indossa, diventano elementi di design, da mostrare con orgoglio e non nascondere: con una collezione a cavallo tra moda e tecnologia, Emilia Torcini, studentessa di Istituto Modartech, si aggiudica il premio Vogue Talents Award durante la settima edizione di Milano Moda Graduate, concorso internazionale promosso da Camera Nazionale della Moda, rivolto alle principali scuole di moda italiane.

29 September 2021

La giovane designer è stata premiata direttamente da Sara Sozzani Maino, Deputy Editor in Chief Vogue Italia e Head di Vogue Talents, che ha riconosciuto la creatività e i valori sottesi alla collezione. Una linea di outfit in grado di accendere i riflettori sulla disabilità: affetta da una forma di paresi cerebrale fin dalla nascita, Emilia Torcini parte dalla sua storia personale per lavorare sul tema dell’inclusività.

La sua collezione si intitola “DISABILITY IS NOT A LIMIT, YOU ARE THE LIMIT” e integra nei capi moda busti ortopedici di scarto, sui quali la studentessa sta sperimentando l’applicazione di elementi tecnologici: stimolatori in grado di migliorare il comfort e stimolare muscoli e pelle di chi li indossa. Il progetto di tesi è infatti in corso di sviluppo in collaborazione con il ricercatore Leonardo Cappello dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

È stato emozionante – dichiara Torcini - l’atmosfera a Milano è stata caratterizzata da uno spirito di squadra unico e senza rivalità con gli altri colleghi. Quando hanno annunciato il mio nome ero incredula, tanto che hanno dovuto ripetermi di uscire sulla passerella per la premiazione. Adesso mi piacerebbe aprire un marchio in collaborazione con mio fratello; so che la strada è lunga, ma è il mio sogno nel cassetto. Questa vittoria ha segnato positivamente il mio percorso personale, mi sento accettata per quella che sono e ancora più motivata. Una totale riconferma anche delle potenzialità dell’Istituto Modartech e del valore dei suoi docenti”.

Grande apprezzamento è stato espresso anche per i capi slow fashion portati in passerella da Sara Giannini, anche lei studentessa Modartech, selezionata tra le finaliste della Milano Moda Graduate. Attenzione all’ambiente ed economia circolare si esprimono negli outfit realizzati con tessuti biodegradabili e rigenerati, trattati con tinture a mano e colorazioni totalmente naturali, da elementi vegetali. “Un risultato che esalta i valori dell’istituto e premia il saper fare dell’alto artigianato unito alle più moderne tecnologie e innovazioni, un mix vincente in grado di formare una nuova generazione di designer sempre più ricercati dal mercato e dalle aziende di settore”, sottolinea Alessandro Bertini, Direttore di Istituto Modartech.

Pin It

News dalla Regione Toscana