Politica Calci

Calci. Il Consiglio Comunale approva la mozione di “Uniti per Calci” sui cimiteri

CALCI – La gestione dei cimiteri comunali e l’affidamento in concessione dell’ampliamento del cimitero della Propositura sono arrivati sui banchi del Consiglio Comunale, a seguito di una mozione presentata dai Consiglieri di Uniti per Calci.

06 October 2021

“Alcuni mesi fa avevamo denunciato pubblicamente un peggioramento progressivo e costante della gestione e della manutenzione dei cimiteri comunali, nonché uno scarso controllo da parte dell’Amministrazione” spiega la capogruppo Serena Sbrana. “Speravamo di ottenere un miglioramento, invece non solo non vi è stato, ma la situazione si è addirittura aggravata”. Nel cimitero della Propositura, infatti, continua a essere presente un degrado inaccettabile: si trovano abbandonati bancali, marmi, sacchi di calce, mattoni, porta asciugamani e reti metalliche, per non parlare della pessima manutenzione del verde. Nei primi giorni di settembre, poi, il gestore ha improvvisamente chiuso l’accesso secondario il sabato, la domenica e tutti i pomeriggi feriali, costringendo le persone anziane, che dovevano recarsi nella parte di nuova realizzazione, ad attraversare tutto il cimitero. Una chiusura definita temporanea, per arginare alcuni furti che, in realtà, è durata oltre venti giorni e ha spinto tanti cittadini a inviare una lettera al Sindaco e a tutti i Consiglieri per chiedere la riapertura. “Insomma un disastro” conclude la Sbrana “e per di più è stata realizzata soltanto la metà dei lavori previsti dal contratto”. Dal canto suo il gestore ha chiesto la revisione del piano economico finanziario, e l’Amministrazione ha attivato una verifica tecnica sulla congruità di tale richiesta. “Presentare la mozione sui cimiteri, per noi di Uniti per Calci, è stato un atto dovuto” spiega la Sbrana “e tutto il Consiglio Comunale ha condiviso ciò che abbiamo denunciato sullo stato del cimitero. Sindaco, Giunta e uffici dovranno pertanto, così come emendato e votato all’unanimità, continuare a controllare e vigilare affinché la manutenzione sia adeguata al luogo e in linea col contratto di affidamento della gestione. Ma anche a tenere aggiornato il Consiglio e a discutere, nella commissione competente, i procedimenti da avviare a seguito della valutazione tecnica e delle eventuali inadempienze riscontrate. Anche noi continueremo a monitorare la situazione. Auspichiamo che la procedura si concluda in tempi brevi e che il gestore provveda immediatamente a rendere decorosi i cimiteri e attui adeguati interventi di manutenzione, sotto un controllo più attento e incisivo da parte dell’Amministrazione. Lo dobbiamo non soltanto a tutti coloro che ci hanno contattato, dispiaciuti e delusi del degrado che trovano durante le loro visite, ma anche e soprattutto perché il cimitero è un luogo che merita il dovuto rispetto e decoro”.

Pin It