Attualità Vecchiano

Il Natale 2021 di Vecchiano è ancora una volta solidale. Il Sindaco Angori: “Anche per quest'anno niente luminaria pubblica a favore dei buoni spesa per le famiglie in difficoltà da spendere nei nostri negozi di vicinato"

VECCHIANO – A circa un mese dal Natale, il Comune di Vecchiano decide di replicare l’iniziativa solidale dello scorso anno, istituendo un fondo di solidarietà da spendere nelle attività commerciali del Comune di Vecchiano al posto della luminaria natalizia: è questa l’azione che si rinnova da parte della Giunta Comunale di Vecchiano.

21 November 2021

Abbiamo pensato, anche per quest’anno, di destinare le risorse economiche, che avremmo impiegato per realizzare la luminaria, per sostenere da una parte le famiglie in difficoltà economica, e dall’altra per tendere una mano anche alle nostre attività commerciali, dove si potranno spendere i buoni in denaro in via esclusiva. Anche perché la pandemia non è ancora finita, come dimostra ciò che sta accadendo in tutta Europa; e necessario è mantenere alta la guardia” commenta il sindaco Massimiliano Angori.

Mi preme sottolineare che, anche per questo anno come per il Natale scorso, il fondo di solidarietà sarà totalmente a cura del nostro Comune, senza la partecipazione dello Stato, che al momento non ha destinato trasferimenti ulteriori agli enti locali”, precisa il primo cittadino. “La richiesta dei buoni spesa è già attiva: sarà possibile fare domanda fino al prossimo 5 dicembre. Al solito, abbiamo voluto dare un occhio di riguardo anche verso i nuclei familiari in cui sono presenti minori e soggetti diversamente abili, per dare un apporto concreto alle famiglie”, aggiunge l’Assessore alle Politiche Sociali Lorenzo Del Zoppo.

Ma non è tutto: “la situazione quest’anno legata alla pandemia, grazie alle vaccinazioni, è comunque migliore di quella dello scorso anno, motivo per cui siamo al lavoro per un calendario di iniziative sul territorio da svolgersi in tutta sicurezza in base alle norme antiCovid19, che riguarderanno anche il nostro Teatro Olimpia, con molti dei protagonisti tra le nostre eccellenze locali del territorio”, affermano il Sindaco Angori e l’Assessore Del Zoppo che ha la delega anche alla Cultura.

In questo momento che risente ancora fortemente delle conseguenze di una emergenza sanitaria tuttora presente in tutti i suoi effetti, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione, abbiamo deciso di destinare le risorse a un aiuto concreto per la gente che ha più bisogno, una sorta di dono collettivo, che in questo momento ci faccia riscoprire una mutua solidarietà, oltre al valore delle cose autentiche. Il buono spesa sarà spendibile inderogabilmente entro il 20 dicembre, una sorta di vero e proprio dono sotto l’albero - afferma l’assessore alle Attività Produttive Lara Biondi - accanto a questa iniziativa, stiamo proseguendo a pieno ritmo con la preparazione degli alberi di Natale, che saranno collocati nelle piazze principali delle cinque frazioni, grazie alla consueta collaborazione del Palio Rionale vecchianese”. “Il volontariato vecchianese è infatti impegnato su più fronti, con la sua immensa generosità: se da una parte i volontari del Palio Rionale ci danno una mano per allestire le piazze in vista del prossimo periodo natalizio, le nostre Associazioni della Consulta impegnate nel volontariato di Protezione civile ci aiuteranno come di consueto nella distribuzione dei buoni spesa”.

Ricordiamo che la richiesta dei buoni spesa può essere fatta entro il prossimo 5 dicembre. Tutti i dettagli, con i requisiti e le modalità per presentare domanda sono disponibili sul sito www.comune.vecchiano.pi.it “Ancora una volta Vecchiano si dimostra una comunità fatta di gente che si mette a disposizione delle necessità della collettività, con tantissime persone che si danno da fare per dare una mano concreta a superare questo periodo complesso, con quella propositività che ci consentirà, anche stavolta, di superare la crisi causata dalla pandemia. A breve, infine, daremo ampia comunicazione di tutto il calendario di iniziative messe a punto sul territorio in collaborazione con le nostre associazioni della Consulta del Volontariato e del tessuto culturale locale" conclude il sindaco Angori.

Per eventuale supporto nella compilazione della domanda è possibile rivolgersi al numero 335 1326181

Pin It