Attualità San Giuliano Terme

San Giuliano Terme. Acconto Tari 2022: le indicazioni sulle agevolazioni

SAN GIULIANO TERME - Nel mese di luglio sono stati recapitati gli avvisi di pagamento relativi all'acconto TARI (tassa sui rifiuti) per l'anno 2022. La tassa dovuta a titolo di acconto corrisponde al 50% del dovuto annuo, calcolato sulla base delle tariffe relative all'anno 2021. Il pagamento della tassa potrà essere effettuato per l’importo totale entro il 31 luglio 2022 oppure in due rate aventi le scadenze del 31 luglio 2022 e del 30 settembre 2022.

05 August 2022

“E’ utile ricordare per questi avvisi a titolo di acconto che, nell’eventualità in cui siano stati recapitati oltre la scadenza e il pagamento effettuato fuori dal termine, non ci saranno aggravi per l’utente” - afferma l’Assessore Matteo Cecchelli, che prosegue - “ritengo sia utile anche poter esplicitare quelle che sono le esenzioni e le agevolazioni che l’Amministrazione Comunale ha attuato stanziando circa 500mila euro per mitigare l'effetto dell'aumento delle tariffe e per tutelare le fasce più deboli della comunità”. “Rimango valide le riduzioni per le utenze domestiche legate al conferimento diretto ai Centri di Raccolta” - aggiunge l’Assessore Filippo Pancrazzi - “che sono calcolate in maniera proporzionale alle tipologie e ai quantitativi di materiale conferito”.

Nel dettaglio, la riduzione Covid-19 per le utenze domestiche sarà del 20% al cittadino con un Isee in corso di validità non superiore a 25 mila euro e la residenza anagrafica nell'immobile per il quale è iscritto al servizio. Per questa riduzione è possibile effettuare richiesta al Comune entro il 30 settembre 2022.

La riduzione Covid-19 per le utenze non domestiche (limitatamente ai codici ATECO interessati dalle chiusure durante la pandemia) ammonta al 25% da applicarsi sulla quota variabile della Tari dovuta per il 2022 e saranno assegnate d’ufficio. Restano valide le agevolazioni sociali già previste dal Comune di San Giuliano Terme. Utenze domestiche. - Riduzione del 90% della tariffa per chi ha un Isee non superiore a 6.500 euro.

Riduzione del 20% della tariffa per nuclei familiari con presenza di almeno quattro figli con Isee superiore a 6.500 e inferiore a 25 mila euro. - Riduzione del 50% per ultrasessantacinquenni con Isee non superiore a 9 mila euro.

Esenzione totale per handicap grave e/o invalidità al 100% e Isee non superiore a 25 mila euro. - Riduzione del 50% per handicap grave e/o invalidità al 100% e Isee superiore a 25 mila euro. - Riduzione del 10% per utilizzo del composter. Utenze non domestiche.

Riduzione del 50% per enti e associazioni senza scopo di lucro, limitatamente a quei locali destinati esclusivamente e saltuariamente a riunioni o assemblee.

Riduzione del 50% per nuove attività economiche, per i primi tre anni di esercizio, decorrenti dalla data di prima iscrizione alla C.C.I.A.A. Deve trattarsi di una nuova attività e non di un ampliamento, ammodernamento, riconversione o ristrutturazione di attività precedenti.

Riduzione del 10% per attività economiche aderenti ai Centri commerciali naturali.

Riduzione del 20% per locali adibiti a esercizi di vicinato (art.4 del d.lgs. 114/98) per la vendita di generi alimentari.

Riduzione del 10% per locali utilizzati per lo svolgimento di attività certificate Emas e Iso14001.

Riduzione del 30% per locali e aree scoperte utilizzate a solo scopo istituzionale da Onlus regolarmente iscritte all'anagrafe unica del Ministero delle Finanze.

Pin It