Pisa SC

Luca D'Angelo: "Servirà una gara di grande intelligenza tattica"

PISA - Si torna in presenza nella sala stampa "Passaponti" dell'Arena Garibaldi ad un anno e otto mesi dall'ultima conferenza stampa di mister Luca D'Angelo prima della sfida al Perugia.

di Antonio Tognoli

23 October 2021

 

Quanto incidono le convocazioni delle varie nazionali sulla squadra?

"Sarebbe sempre meglio avere sempre tutti i giocatori a disposizione però questo non è possibile. La settimana scorsa i nazionali si erano allenati solo per la rifinitura quindi erano molto stanchi. Con tutta onestà però non avremo meritato di perdere a Crotone così come non meritavamo di vincere con la Reggina".

Che cosa si aspetta dal Pordenone?

"Difficile dirlo noi però dobbiamo giocare una partita di grande intelligenza tattica per portare a casa i tre punti".

Quella che si è appena conclusa è stata la settimana dei rientri

"Siega ha ricominciato in disparte però dovremo attendere prima del rientro ancora un mese. È stata una buona notizia. È sempre importante avere tutti a disposizione".

Quanto è importante gestire un giocatore come Lucca?

"Io guardo molto la condizione fisica a meno che i giocatori non siano Maradona o Ronaldo dell'Inter. Non tutti possono giocare tutti i tipi di partita che facciamo".

I rinnovi di Marin e Sibilli cementato un gruppi già coeso di per sé. È contento?

"Sono contento per loro, sono giocatori importanti che hanno avuto un importante crescita in questo gruppo e di questo ne va dato merito allo staff e alla dirigenza che gli hanno dato una grossa mano a crescere".

Cohen dei nuovi arrivi è il giocatore che abbiamo visto meno in campo...

"Giocatore che ha grande qualità che deve migliorare sull'aspetto tattico. In Israele si gioca un calcio diverso e più libero. Lui è un ragazzo intelligente e l'ha capito e nelle partite che ha giocato da titolare lo ha fatto molto bene. Un giocatore importante su cui poter contare".

Pin It

News dalla Regione Toscana