Pisa SC

Luca D'Angelo: "Grinta e determinazione per battere il Frosinone"

PISA - Il Pisa ritorna in campo all'Arena (sabato 15 gennaio alle ore 16,15) contro il Frosinone dopo una lunga sosta dovuta alle problematiche generali del Covid che stanno attanagliano anche i campionati oltre che la vita quotidiana. Per fare il punto della situazione ha parlato in remoto alla vigilia della sfida contro i ciociari il mister nerazzurro Luca D'Angelo.

di Maurizio Ficeli

14 January 2022

Il tecnico abruzzese inizia facendo il punto sulla disponibilità dei giocatori alla luce del periodo di pandemia: "Domani si torna a giocare e dovremo farlo al meglio. Certo questo è stato un periodo nel quale abbiamo avuto un numero cospicuo di giocatori che non si sono potuti allenare o che si sono allenati poco, però nella maggior parte li abbiamo recuperati, dobbiamo altresì valutare le condizioni di Lucca. Si è allenato a parte negli ultimi due giorni".

Sul Frosinone. “È una squadra forte che gioca bene e possiede buoni giocatori. Inoltre ha fatto un mercato importante e sottotraccia, gioca bene e ha calciatori di livello e nel giro della Nazionale. Proveremo a fare una gara di grande determinazione, anche se non sarà una partita semplice

Il punto sul mercato: “Sono in contatto continuo con I direttori, sicuramente alcuni movimenti li faremo da qui al 31 gennaio e non nella prossima settimana". Lo spirito da adottare nelle gare future: “Fare come abbiamo fatto nelle gare passate migliorando e trasferire in ogni partita quello che facciamo negli allenamenti anche se comunque la squadra è concentrata e pronta per domani.

Sulla classifica: "È un argomento di cui non parliamo quasi mai, i giocatori pensano di più a cercare di far punti di settimana in settimana”.

D'Angelo conclude pensando ai tifosi della Nord assenti come dissenso a certi limitazioni di capienza dello stadio. “Sicuramente hanno a cuore le sorti della squadra e non hanno assunto a cuor leggero questa decisione, mi auguro con i miei ragazzi di riuscire a dargli la soddisfazione con l’augurio che possano tornare allo stadio presto, perché il loro è un apporto di cui abbiamo bisogno".

Pin It