Pisa SC

Grande tifo pisano anche a Como. Ed i nerazzurri espugnano il "Sinigaglia"

COMO - Cronaca di un'altra trasferta esaltante a livello di tifo per i supporters Nerazzurri in quel di Como, malgrado le limitazioni riguardanti il numero dei biglietti concessi (solo 375) a causa di problemi strutturali dello stadio "Sinigaglia".

di Maurizio Ficeli

06 December 2021

Infatti i tagliandi concessi ai tifosi nerazzurri sono stati polverizzati all'istante e se ne fossero stati concessi di più, sicuramente non sarebbero bastati perché la passione per i colori nerazzurri non conosce freni e confini. Dispiace per coloro che, a causa dei tagliandi limitati, hanno dovuto rinunciare alla trasferta, come ad esempio il "Kinzica Group ma anche altri tifosi, specie residenti in Lombardia e nella zona di Varese che non hanno potuto approfittare di vedere una tantum dal vivo la propria squadra del cuore.

Tornando alla partenza, di mattina presto con il consueto serpentone di macchine e minivan, insieme ai consueti pullman organizzati del Centro Coordinamento di Liana Bandini e Daniele Paffi, in verità partito un giorno prima in quanto ha effettuato una gita di due giorni, della Gradinata, del Club Autonomo di Marco e Sabrina Pavolettoni, che hanno solcato le autostrade che conducevano alla volta della città lariana. Giornata di sole anche se fredda. Sosta prima dell'ingresso a Como, all'autogrill Lario Est, dove il Club Autonomo, con cui abbiamo viaggiato, ha offerto a tutti i partecipanti pasta al forno, pane e pecorino e dolci di ogni genere offerti dalle varie tifose del pullman. Nota di colore, uno dei due autisti, Michael Puddinu di Pontedera, ha attirato l'attenzione dei presenti per la sua vaga somiglianza con Adam Nagy e ci teniamo a sottolinearlo. Piano piano nell'area di servizio suddetta, sono arrivati i minivan dei ragazzi dei gruppi della curva nord che si sono fermati a mangiare qualcosa, colorando l' area di servizio Lario Est di nerazzurro e rossocrociato. Poi è arrivata la scorta della polizia per accompagnare la carovana nerazzurra al Sinigaglia, non prima di aver effettuato dei controlli e delle perquisizioni. Arrivati al "Sinigaglia" qualche scaramuccia con i comaschi ad attendere i pisani che hanno reagito alle provocazioni, ma il tutto sedato sul nascere dalle forze dell'ordine . D'altra parte l'acredine che divide le due tifoserie e' nota dagli inizio degli anni 80, quando scoppiarono incidenti nella città lariana. Cori e sfottò e gran tifo fra le due tifoserie con i comaschi ad urlare ai pisani "Voi siete come Livorno! ". Da sottolineare lo sparo di due potenti petardi nella curva comasca. Ci auguriamo che vengano presi provvedimenti come è stato ingiustamente fatto ai pisani per due bicchieri di plastica buttati in campo a Brescia. Ed al 9' Mastinu con un tiro deviato da un giocatore biancoblu in rete fa esplodere l'entusiasmo del tifo pisano. Sale incessante il grido "Nerazzurri ole'". Al 23' l'attenzione del pubblico presente è stata attirata da un idrovolante che ha sorvolato da vicino lo stadio per atterrare sul lago, anche questa una nota di colore. E le bandiere ed i bandieroni nerazzurri continuano a garrire al vento." Forza Pisa facci un gol, fallo per la curva nord, quando in campo scenderai, non ti lasceremo mai".

Nell'intervallo festeggiatissimo dai molti pisani presenti anche in tribuna l'ex portiere nerazzurro Stefano Gori, che non era della partita per infortunio ed a cui molti hanno chiesto di fare la foto insieme. Inizia un secondo tempo pieno di brividi ed emozioni, ma il tifo pisano va avanti con i cori continui ed incessanti nella convinzione che un'altr a vittoria sta maturando alla grande. Sono cinque i minuti di recupero, una sofferenza, ed al fischio finale l'apoteosi, con i giocatori nerazzurri sotto la curva occupata dai supporters Nerazzurri per ricevere i meritatissimi applausi mentre i tifosi del Como urlavano di nuovo il coro "voi siete come Livorno". Se porta bene speriamo che ce lo ripetano spesso.

A fine gara, i tifosi nerazzurri hanno dovuto attendere per circa un'ora dentro il settore da loro occupato in attesa di risalire sui propri mezzi. Una volta sui pullman e sulle macchine un'altra ora di attesa. Una cosa assurda ed ingiustificata che ha creato stress, proteste ed arrabbiature e che alcuni hanno mitigato con cori e rullo di tamburi. Comunque, al di là di questi disagi, almeno la gioia di un altro successo importante per il Pisa, spinto da un tifo ancora una volta eccezionale. Ed ora sotto con il Lecce per confermarci ad alti Iivelli.

I tifosi ci credono, abbiamo una squadra fortissima ed anche in riva al Lago ne abbiamo avuto ulteriore conferma.

 

Pin It

Le Aziende del Territorio

L'Orto di Mare inaugura a Bientina

Redazionali Aziende

L'Orto di Mare inaugura a Bientina

13-01-2022

Grandi opportunità nel settore agricolo

Redazionali Aziende

Grandi opportunità nel settore agricolo

12-01-2022

La tecnologia è bella… si, quando funziona!

Redazionali Aziende

La tecnologia è bella… si, quando funziona!

17-12-2021