Politica Cascina

Leonardo Cosentini (Lega): "Caro Betti vivi di slogan datati. Sullo sport non c'è programmazione"

CASCINA - Leonardo Cosentini, capogruppo Lega, replica al sindaco Michelangelo Betti, che accusa l’amministrazione comunale di centrodestra di avere lasciato in eredità un sistema di videosorveglianza che non funzionava.

04 January 2022

“Forse il sindaco allude alle telecamere che erano state installate già dalla precedente amministrazione e che la giunta di centrodestra ha via via sostituito o potenziato incontrando non poche difficoltà per metterle in rete. Ma non è la logica dello scaricabarile che funziona. Evidentemente le telecamere, se fosse vero che Betti ha ereditato un disastro, non sono state attivate neppure dopo un anno di amministrazione guidata da Betti. Ma poi di quale disastro stiamo parlando? Quando siamo subentrati al centrosinistra nel 2016 non c’erano in cassa nemmeno 40mila euro per costruire un’aula in più nelle scuole. E il Comune rischiava il dissesto, tanto per dirne una”. Il sindaco ha criticato anche i rapporti con le associazioni e il mondo dello sport.

“Di che cosa parla? In questo settore sì che abbiamo trovato un disastro. Ricordo che durante il mio assessorato abbiamo realizzato progetti gratuiti per tutti gli impianti sportivi, così che potranno essere utili per progettare il futuro. Progetti che sono stati valutati dai dirigenti delle società sportive, a partire da quello di Cascina, per la loro fattibilità, così da poter chiedere eventuali finanziamenti. E’ stato realizzato un progetto di riqualificazione per gli impianti sul Fosso Vecchio (lo stadio non ha l’illuminazione per giocare di sera), con esclusione di quelli che sono gestiti dalla polisportiva Pulcini che ha un accordo con un privato per investimenti che non modificano le strutture. Atti che sono stati lasciati all’amministrazione. Ma c’è un grosso limite: il regolamento urbanistico comunale consente solo interventi di manutenzione ordinaria e anche questo lo abbiamo trovato. Ci stavamo lavorando per modificare questo aspetto, adottando le varianti necessarie per poi realizzare i lavori. Durante il nostro mandato abbiamo fatto un monitoraggio dei bisogni con le associazioni sportive e il dialogo non è mai mancato. Abbiamo acquistato attrezzature sportive varie e l’elevatore per la piscina in modo da consentire l’accesso ai disabili. Le associazioni hanno risposto positivamente anche al nostro invito (è stato pubblicato un bando) a presentare progetti di gestione, immaginando progetti di gestione a lunga durata. Betti ha perso un’occasione per stare zitto, secondo Consentini.

“La critica di Betti è solo strumentale e infondata. Dire che prima andava tutto male e che ora va tutto bene non corrisponde alla realtà. Non è credibile e dimostra una scarsa conoscenza delle cose. Dove è l’attuale assessore allo sport? Evanescente, inesistente. Che porti avanti la progettazione che già c’è ed è frutto di un attento confronto con le associazioni. L’attuale amministrazione vive solo di slogan ormai datati, ma non ha alcuna politica sportiva. Questa, caro sindaco, è la realtà” conclude Cosentini. Un invito: “Datevi da fare a portare avanti le idee che avete trovato nei cassetti per dare una mano a un settore che è fondamentale per la ripresa del Paese”.

Pin It