Attualità Cascina

"Una comunità per la città": via al progetto da lunedì 1 agosto

CASCINA - Si chiama ‘Una comunità per la città’ il progetto realizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la cooperativa sociale Arnèra. Un progetto che nasce dall’esigenza di dare risposte nella difficile fase del reinserimento sociale e lavorativo di persone provenienti da diversi percorsi di fragilità.

27 July 2022

Il reinserimento risponde con strumenti diversi all’obiettivo di ri-educare le persone al mondo del lavoro, fatto di regole, impegno, socialità e competenze.

“Questo progetto nasce dall’ufficio sociale – sottolinea l’assessora al sociale Giulia Guainai –, ma nella parte pratica incontra le professionalità degli uffici tecnici di ambiente e manutenzioni. Un percorso pienamente in linea con l’attenzione che l’amministrazione ha per le fragilità e per i progetti di inclusione e reinserimento. Rendendoci conto delle criticità del nostro territorio, abbiamo cercato di coniugare le esigenze sociali con la risposta che la comunità si aspetta nel quotidiano, soprattutto per quanto concerne il decoro urbano”.

Il progetto prevede infatti la creazione di una squadra di lavoro, alla presenza di un capo-squadra esperto, che garantirà l’operatività per 20 ore settimanali (dal lunedì al venerdì) e gestirà autonomamente personale e turni in base al lavoro ordinario e agli interventi richiesti dai cittadini. Per il progetto sarà utilizzato un furgone attrezzato con decespugliatore, dispositivi di protezione individuale, segnaletica per cantieri temporanei e mobili, attrezzature manuali, vernici, cemento, asfalto a freddo e quant'altro necessario per lo svolgimento delle piccole manutenzioni.

L'abbigliamento del personale e il furgone stesso saranno resi riconoscibili ai cittadini dalle personalizzazioni con i loghi dei soggetti coinvolti. Gli interventi riguarderanno: taglio erba, raccolta foglie e rifiuti eolici, potatura di arbusti e siepi, pulizia di caditoie, riparazione piccole fessure o buche sul manto stradale e marciapiedi, raddrizzamento e pulitura cartelli stradali facilmente raggiungibili, copertura con vernice su edifici e proprietà pubbliche di graffiti non autorizzati, manutenzione ordinaria, restauro e posizionamento dell’arredo urbano. Il tutto sarà finanziato con le compensazioni di Ecofor. “Abbiamo deciso di impiegare parte delle risorse derivanti dalla convenzione con Ecofor per l’ampliamento volumetrico della discarica di Gello – spiega l’assessore all’ambiente Paolo Cipolli – e ci sembra bello che dai rifiuti si possa dare vita a progetti di inclusione sociale per la riqualificazione ambientale e il decoro urbano”. Coinvolto anche il settore delle manutenzioni.

“Il mondo delle manutenzioni – aggiunge il vicesindaco Cristiano Masi – è ampio e variegato. Questo progetto ci permetterà di migliorare i servizi cercando di fornire risposte sempre più celeri e concrete alle segnalazioni e ai bisogni della nostra comunità. La squadra per il decoro cittadino opererà tutte le mattine dalle 7.30 alle 11.30 a partire dal 1° agosto”. Referente del progetto per la cooperativa Arnèra sarà Marco Cioni.

“Questi progetti nascono dall’esigenza di fornire un’occasione di reinserimento nella società per i ragazzi che escono dalla comunità, uno dei momenti più critici per loro perché devono affrontare di nuovo la società. Abbiamo anche degli appartamenti per queste persone che seguono il percorso di reinserimento, per riappropriarsi di se stessi. La speranza è che da queste attività le persone poi riescano a trovare una propria strada”.

La cittadinanza è dunque invitata a fare segnalazioni su Municipium, che saranno raccolte ed elaborate dagli uffici per dare risposte rapide alle piccole situazioni di criticità. 

Pin It