Attualità Cascina

Al via i progetti utili alla collettività

CASCINA - Sociale, tutela dei beni comuni, decoro urbano e pulizia del territorio: sono questi gli ambiti di intervento per i Puc, i Progetti Utili alla Collettività, che sono tenuti a svolgere i percettori di reddito di cittadinanza a Cascina. I quattro progetti (due sul sociale, uno di tutela dei beni comuni e uno sul decoro urbano) sono partiti lunedì 1° agosto.

03 August 2022

“A febbraio – spiega l’assessora al sociale Giulia Guainai – pubblicammo un avviso rivolto agli enti del terzo settore per collaborare ai Puc: vogliamo ringraziare i quattro che hanno partecipato al bando e che porteranno avanti con noi questi progetti. Tutte le associazioni vedranno la presenza di un tutor che affiancherà il percorso sociale favorendone la crescita personale. Abbiamo deciso di avvalerci della professionalità e delle competenze delle associazioni, per far sì che questo percorso fosse il più in linea possibile con la funzione sociale dei Puc”.

“Siamo giunti a un grandissimo risultato – sottolinea il sindaco Michelangelo Betti –, dato che partiamo con ben quattro progetti e di conseguenza un ampio bacino di persone che potranno esser coinvolte. Un’opportunità per questi soggetti che possono cogliere un’occasione di crescita apportando anche un beneficio alla collettività”.

I Puc si basano su un modello di inclusione sociale e reinserimento nella comunità: la persona che prende parte a questo percorso ne trae dunque dei benefici. Queste hanno dunque la possibilità di un reinserimento nella società, possono sviluppare relazioni e migliorare la propria formazione professionale e le proprie competenze. La comunità vede così non solo un ritorno in termini di un servizio in più, ma anche in termini sociali. I Puc dovranno essere individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e dovranno intendersi come complementari, a supporto e integrazione rispetto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni e dagli enti pubblici coinvolti.

“I progetti utili alla collettività – spiega conclude l’assessora Giulia Guainai – coinvolgeranno i percettori del reddito di cittadinanza. La loro attivazione è passata dal lavoro della Società della Salute coordinata con il servizio sociale, il centro per l’impiego e infine l’ufficio sociale del Comune di Cascina, che ringrazio in maniera particolare per il lavoro svolto, non solo sul piano operativo ma anche su quello della formazione su una materia nuova e complessa”.

Pin It