Cultura Cascina

Cascina lancia un bando per rivitalizzare il centro storico

CASCINA - Il Comune di Cascina ha lanciato un'indagine ricognitiva per l'individuazione di una o più unità immobiliari, ad uso non abitativo, da condurre in comodato d’uso gratuito o in locazione passiva nel periodo compreso tra il 1° giugno 2022 e il 31 dicembre 2022 in cui ospitare eventi e iniziative artistico espositive e culturali organizzate e/o patrocinate dal Comune di Cascina.

13 May 2022

“Riteniamo che l’arte e la cultura possano favorire la valorizzazione del nostro centro storico – sottolinea Bice Del Giudice, assessore a cultura, commercio e turismo –, oggi caratterizzato da un indubbio e consistente indebolimento dell’offerta commerciale. Gli esempi virtuosi di città vicine ce lo confermano. Per questo, dopo il bando a sostegno dei progetti delle associazioni culturali in scadenza il prossimo 31 maggio, abbiamo pubblicato una manifestazione di interesse rivolta ai proprietari dei fondi sfitti presenti su Corso Matteotti ed un bando per la ricerca di sponsorizzazioni degli eventi artistico-culturali che si svolgeranno a Cascina e nei suoi paesi tra il 12 giugno ed il 31 dicembre 2022 (la prima aperta fino al 23 maggio e il secondo aperto fino a fine anno)”. L’obiettivo dell’amministrazione comunale, attraverso queste iniziative, consiste nella sperimentazione di nuove forme di rigenerazione urbana basate sull’organizzazione di concerti, spettacoli teatrali, incontri con autori ed eccellenze del territorio. Il tutto dislocato tra Corso Matteotti, i sagrati di pievi e chiese, il giardino Tiziano Terzani della Biblioteca Comunale, i giardini delle ville, i circoli del territorio, per garantire la promozione della cultura, la conoscenza del territorio e incentivare la partecipazione del pubblico. “Dobbiamo recuperare i nostri valori identitari e valorizzare i nostri punti di forza – aggiunge Bice Del Giudice –, rappresentati dalla presenza, nel solo centro storico, di gioielli architettonici come la Pieve di Santa Maria, l’Oratorio di Santa Croce, l’Oratorio di San Giovanni, le torri civiche e dalla presenza dei portici, che ne fanno un luogo ideale per ospitare mostre, eventi, iniziative, commerciali e non, a cielo aperto. Luogo ideale e senza eguali. Punti di forza e di luce oggi messi in ombra da polvere, grigiore, silenzio e troppi spazi vuoti”. Da qui il progetto ‘Cascina’ per rilanciare e animare il centro storico. “Un progetto che punta ad attivare occasioni di scambio tra le molteplici realtà cittadine e che passa necessariamente per la collaborazione tra il Comune e i proprietari dei troppi fondi oggi sfitti e chiusi, che potrebbero essere trasformati in vetrine urbane in cui ospitare opere d’arte, manifesti, quadri, attrezzi di lavoro artigianale, decorazioni e installazioni scenografiche, in attesa dell’avvio di nuove attività. Certamente – conclude l’assessore Del Giudice – una vetrina scintillante e ricca potrebbe rendere gli immobili più appetibili per chi intenda investire a Cascina”.

Pin It

News dalla Regione Toscana