News della Regione Toscana

Presentato il Premio Innovazione Toscana. Previsti 4 premi da 15mila euro

PISA - Le buone idee sono come semi che dobbiamo innaffiare perché possano germogliare e contribuire così a costruire il futuro della Toscana". Con queste parole il presidente del Consiglio Regionale, Antonio Mazzeo, ha presentato sabato 8 ottobre a Pisa, all'interno dell'Internet Festival, la quinta edizione del Premio Innovazione Toscana il cui bando si aprirà lunedì 10 ottobre articolandosi in quattro sezioni: Startup, Energia, Digitale e Brevetti.

09 October 2022

Per inviare le domande ci sarà tempo fino alle ore 17 del 7 novembre. Per ogni sezione sono previsti due premi da 15 e 5 mila euro e accanto a questo è stato confermato anche un Premio Speciale Giovani – Miglior imprenditore under 40 (anche questo da 5mila euro) dedicato a progetti di sviluppo eco-sostenibili e imprese giovanili femminili.

Testimonial speciale per questa quinta edizione il toscano Marco Martinelli (@marcoilgiallino), influencer, divulgatore scientifico e ricercatore laureato con lode in Biotecnologie Molecolari e Industriali alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

"La spinta all’innovazione, al cambiamento, al disegno visionario del futuro che ci attende è la cifra di questo Progetto – ha continuato Mazzeo illustrando novità e finalità del Premio -, e lo collega strettamente al filo rosso che ho scelto come traccia della mia presidenza del Consiglio regionale: impegnare le Istituzioni non solo nella gestione sicuramente complessa e fondamentale del presente, ma provare anche ad anticipare il futuro per essere protagonisti della sua costruzione. Il Progetto Toscana 2050 che abbiamo avviato in questi mesi è il contenitore più esplicito di questa volontà".

"Quest’anno - ha tenuto poi a sottolineare - il Premio Innovazione Toscana si ricollega nel nome al Premio Vespucci che nei primi anni 2000 ha visto impegnati gli attuali due promotori, Consiglio regionale della Toscana e Confindustria Toscana, nella promozione delle migliore idee imprenditoriali nate nella nostra regione. Recuperare nell’intitolazione Vespucci, un grande toscano, significa spingere ad esplorare territori sconosciuti e inconsueti, a percorrere vie mai praticate, a far propri idee e progetti inediti”.

Il Premio Innovazione Amerigo Vespucci 2022 si muove dunque in questa direzione e con questa coerenza”. “E lo fa – prosegue il presidente - con il successo delle edizioni passate, che hanno visto crescere i partecipanti, e soprattutto con la qualità dei progetti che nelle diverse sezioni del premio hanno messo in evidenza la propensione all’innovazione presente nel nostro tessuto produttivo e soprattutto nella progettualità dei giovani toscani”.

“L’innovazione permette alle imprese di avere maggiori possibilità di successo - sottolinea Patrizia Alma Pacini, presidente dell’Unione Industriale Pisana -. Ma innovazione è anche progresso, un fattore determinante nella crescita economica di un Paese. Celebrare l’innovazione con un premio, quindi, significa incoraggiare la creatività delle giovani menti, a cui oggi ci rivolgiamo maggiormente, certamente alla base di quell’effervescenza creativa di ogni idea innovativa di successo, di cui la Toscana è terra fertile, e di cui le nostre imprese sono le migliori ambasciatrici”.

“Il Premio, dopo i risultati raggiunti negli ultimi anni e le tante imprese e startup coinvolte, raccoglie il testimone importante del Premio Vespucci che nei primi anni duemila fu promosso con lungimiranza da Confindustria Toscana e Consiglio regionale della Toscana” ha sottolineato il presidente di Confindustria Toscana Maurizio Bigazzi. “L’obiettivo – ha proseguito - è valorizzare la capacità di raccogliere nuove sfide, l’intuizione basata su solide conoscenze, la voglia di sperimentare cammini mai percorsi prima, che rappresentano i motori del successo che sta dietro alle tante imprese eccellenti che la Toscana vanta sul proprio territorio”.

Silvia Ramondetta, presidente del comitato promotore premio Innovazione Toscana Amerigo Vespucci ha spiegato: ”Quest’anno presentiamo il Premio con una veste nuova e rinnovata che vuole puntare i riflettori sulle grandi transizioni industriali. Quella digitale e quella ecologica ed energetica. Nelle ultime edizioni abbiamo avuto numerosi esempi di imprese, giovani e consolidate, che sono arrivate sul podio e grazie al Premio sono cresciute; la loro esperienza ci conferma che il Premio Innovazione Toscana Amerigo Vespucci è un importante strumento di stimolo al sistema imprenditoriale, che innesca meccanismi virtuosi e contribuisce a far diventare la nostra regione un vero e proprio laboratorio dell’innovazione e della sostenibilità”.

Pin It