Scritto da 3:14 pm Attualità, Vecchiano

Nella Casa Ail Iva Baglini le prime tre pazienti ucraine che necessitano cure della clinica ematologica

La Casa Ail Iva Baglini, inaugurata nell’autunno scorso, ospita le prime pazienti che necessitano delle cure della Clinica di Ematologia dell’Ospedale Santa Chiara di Pisa: nei giorni scorsi il Sindaco Massimiliano Angori è andato a fare visita alle pazienti e a dare loro il benvenuto da parte della Comunità vecchianese.

“Le prime pazienti ad essere ospitate in questa struttura sono 3 cittadine ucraine, in fuga dalla guerra per curarsi, un motivo in più per dare loro un grande saluto di benvenuto a nome di tutta la cittadinanza di Vecchiano”, afferma il primo cittadino.

“Si tratta di tre donne piuttosto giovani: Alla, Yuliia e Olona, che sono ospiti da oltre un mese della struttura donata da Iva Baglini, e sono sul nostro territorio con altrettanti accompagnatori. Le tre donne provengono dalle città ucraine di Rivne, Vinnytsia e Cherson. Ringrazio già i nostri concittadini poiché mi è stato raccontato che anche la primissima accoglienza a loro riservata è stata molto calorosa, e alcuni si sono prodigati nel portare loro beni di prima necessità. Trova così concretizzazione il grande gesto di solidarietà della nostra concittadina Iva Baglini, accompagnato dalla solidarietà di altri nostri concittadini. In tale ottica”, conclude il Sindaco Angori, “anche il Comune ha fatto la propria parte, riducendo il carico degli oneri di urbanizzazione che dovevano essere versati attraverso una specifica Delibera da parte della Giunta, così da manifestare la nostra solidarietà verso tale progetto: c’è particolarmente bisogno di gesti umanitari concreti e ritengo che tutti insieme lo stiamo dimostrando”.

Ricordiamo infatti che la “CASA AIL IVA BAGLINI”, inaugurata nell’autunno 2021, è una civile abitazione donata dalla Sig.ra Ivana Barsanti, figlia della signora Baglini, alla “AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma” e che, ristrutturata, è da oggi adibita ad ospitare pazienti e/o loro familiari in cura presso la Clinica di Ematologia dell’Ospedale Santa Chiara di Pisa. Una abitazione in cui la Sig.ra Barsanti è nata e cresciuta e che, lei vecchianese purosangue come sua madre Iva Baglini, ha inteso donare all’Associazione per esaudire il desiderio espresso dalla madre affinché, alla sua morte, la casa venisse utilizzata per cercare di alleviare le sofferenze di coloro che soffrono di forme tumorali e che è ora in grado di ospitare 6 persone in tre distinte camere indipendenti, che possono essere occupate da un paziente ed un suo familiare, così come da due familiari qualora lo stesso fosse ricoverato presso la struttura ospedaliera. “Tutto ciò non sarebbe potuto avvenire senza la donazione dell’immobile da parte della Sig.ra Ivana Barsanti che posso sinceramente definire come “il nostro Angelo” avendo, con il suo gesto, fatto sì che si potesse realizzare uno di quei sogni che un’Associazione come la nostra tiene nel cassetto. Grazie al suo gesto”, afferma la Dr.ssa M. Francesca Biagi, presidente della sezione provinciale di Pisa Ail “possiamo oggi contare su di una struttura composta da tre camere doppie, dove ogni paziente ha diritto ad avere accanto un suo familiare, così come, qualora lo stesso sia ospedalizzato, le camere possono essere a disposizione di due suoi familiari, in un ambiente accogliente, sterile e dotato di tutto ciò che necessitano coloro che soffrono di malattie immunodepresse, un risultato per il quale non posso che parimenti ringraziare la “Fondazione Pisa” per il sostegno economico messo a disposizione senza il quale il progetto, portato a termine nell’arco di soli 10 mesi dall’avvio dei lavori, non sarebbe potuto andare in porto. Per le persone che sono ospiti della casa”, conclude la dottoressa Biagi, “è previsto inoltre il sostentamento alimentare, il tutto a carico di Ail”.

Chi volesse sostenere i progetti Ail tra cui quello della Casa Iva Baglini di Avane, può effettuare una donazione sul c/c postale: 12095535, Indirizzo:AIL-PISA c/o U.O. Ematologia Ospedale S.Chiara. Via Roma 67 . 56126 Pisa; oppure tramite bonifico con iban: IT 57 Q 05034 14023 000000308001, specificando nella causale i motivi della donazione per la Casa Ail di Iva Baglini.nELLA 

Last modified: Novembre 22, 2022
Close