Cultura Pisa

Il Terre di Pisa Food & Wine Festival 'scende in piazza'

PISA - Torna dopo un anno di forzata assenza a causa del perdurare dell'emergenza sanitaria, uno dei classici appuntamenti autunnali cittadini, vale a dire il "TERRE DI PISA FOOD & WINE FESTIVAL", la cui IX edizione è stata illustrata nei più minimi dettagli dal Segretario Generale della Camera di Commercio di Pisa Cristina Martelli e dal Commissario Straordinario Valter Tamburini, assieme all'Assessore al Commercio e Turismo del Comune di Pisa Paolo Pesciatini ed al Prorettore dell'Università di Pisa Prof. Marco Gesi, con interventi da parte dei rappresentanti delle varie Associazioni di Categoria, quali il Dr. Andrea Madonna per l'Associazione Industriali, Federico Pieragnoli - Direttore di ConfCommercio Pisa, Simone Romoli - Responsabile si zona di Confesercenti Toscana Nord e Nicola Micheletti per CNA Pisa.

13 October 2021

di Giovanni Manenti 

Manifestazione alla quale hanno fornito il proprio patrocinio il Comune di Pisa, l'Università di Pisa e la Regione Toscana, che gode altresì della Partnership con Vetrina Toscana, AIS e FISAR, nonché di importanti Sponsor quali Acqua Tesorino, Banca Popolare di Lajatico nonché dell'Ente Parco Regionale Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, che sarà inaugurata venerdì 15 ottobre alle ore 18 alla confermata presenza del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e del Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, per poi proseguire durante le giornate di sabato 16 e domenica 17 con l'importante novità. rispetto al passato, di collocazione degli stand espositivi all'aperto presso la centralissima Piazza Vittorio Emanuele II, fatto salvo l'ormai consueto Contest che si svolgerà domenica 17 ottobre dalle ore 17:30 presso il Salone ex Borsa Merci del MACC (Meeting Art & Craft Center) con a tema, per questa edizione, il Cioccolato.

Ed è forse il desiderio e la volontà di ripartire, lasciandosi alle spalle il peggior periodo di questo inizio di nuovo Secolo, che ha spinto ben 80 espositori ad aderire all'iniziativa che così avranno modo di incontrare i visitatori al fine di raccontare le varie attività, oltre a far degustare e vendere i prodotti provenienti dalle "Terre di Pisa", vale a dire un brand che sta riscuotendo sempre maggior successo e gradimento da parte dei pubblico che potrà pertanto accedere agli stand liberamente e gratuitamente e per le sole degustazioni di vino saranno in vendita dei calici presso l'ingresso della Camera di Commercio al prezzo di 3 €uro ciascuno, mentre faranno parte dell'evento anche i Bar ed i Ristoranti della piazza, coinvolti nell'offrire menù, colazioni, laboratori a tema e materia prima locale per l'elaborazione di piatti originali o legati alla tradizione, in abbinamento ai vini del territorio.

Ovviamente soddisfatto per aver potuto organizzare nuovamente il Festival, il Commissario Straordinario della Camera di Commercio, Valter Tamburini ha così commentato l'evento: "Si tratta di una manifestazione che intende riportare all'attenzione del pubblico quelle che sono le eccellenze del territorio attraverso le varie edizioni che hanno fatto sì che la stessa rappresenti ormai un evento consolidato tant'è che vi sono sempre più adesioni e quest'anno, in particolare, abbiamo cambiato completamente format trasferendo il Festival dalla Stazione Leopolda a Piazza Vittorio Emanuele II anche per ospitare il numero record di ben 80 espositori, augurandoci che anche la risposta del pubblico vada di pari passo, considerando come sia cosa a noi particolarmente gradita la circostanza che in questa iniziativa siamo sempre più supportati da tutto il territorio provinciale, quali le varie Amministrazioni Comunali e Pubbliche, così come l'Università e le Associazioni di Categoria, vale a dire tutti quei soggetti che in qualche modo hanno a cuore lo sviluppo turistico ed enogastronomico del nostro territorio. In questa ottica conclude Tamburini, "per questa edizione abbiamo raggiunto nuovi ed importanti accordi con altre realtà cittadine che hanno rilevanza sotto l'aspetto turistico quali il "Museo delle Antiche Navi" e "Le Mura di Pisa", nonché altri soggetti operanti non solo su Pisa, ma dell'intera Provincia e che vanno da Volterra a San Miniato ed alla Valdera, così che chi viene a visitare il Festival possa, previo rilascio di un apposito biglietto presso l'Info Point della Camera di Commercio, usufruire di sconti presso altre attrazioni turistiche disseminate entro l'intera Provincia, il tutto in un'opera di collaborazione sinergica che ha visto altresì ottenere il patrocinio da parte della Regione, il cui Presidente Giani ed il Presidente del Consiglio Regionale Mazzeo hanno garantito la loro presenza venerdì pomeriggio al taglio del nastro per l'inaugurazione".

Cosa rappresenti e quale sia il significato di questa nuova edizione del Festival, lo sottolinea l'assessore al Commercio e Turismo del Comune di Pisa Paolo Pesciatini: "Il Food & Wi8ne Festival rappresenta quest'anno la testimonianza di un ritorno alla socialità, ma soprattutto si configura come una vetrina del gusto, della cucina, delle tipicità e delle eccellenze del nostro territorio, dove il sapere ed i sapori si incontrano in questa straordinaria Piazza cittadina in un momento che riveste una significativa importanza poiché l'enogastronomia è un vero e proprio prodotto culturale in quanto esprime il nostro senso di ospitalità e del resto, come più volte ho ricordato, "vive e pensa bene chi mangia bene", ragion per cui nelle nostre terre ed all'interno di Pisa stessa queste caratteristiche sono ben presenti e trovano la loro celebrazione anche grazie a questa straordinaria iniziativa. Sotto questo profilo", conclude Pesciatini, sono presentate tutte le varie eccellenze territoriali, dal vino all'olio come al miele da spiaggia, elemento tipico del Parco di San Rossore, così che i visitatori avranno modo di degustare quelle che sono le identità enogastronomiche del nostro contesto, come certifica il fatto che nel corso degli anni questa Manifestazione si è sempre più caratterizzata grazie all'aggiunta di elementi nuovi come ad esempio il fatto che questa edizione si svolga all'aperto ed in un momento così difficile data la complessità derivante dalla relativa organizzazione, per la quale mi sento in dovere di ringraziare la Camera di Commercio, le Associazioni di Categoria e tutti gli Enti e gli Istituti che vi hanno contribuito, tanto da garantire sin da ora un sicuro successo dell'evento".

Quale sia il coinvolgimento dell'Università di Pisa nell'iniziativa, lo spiega il Prorettore Prof. Marco Gesi, rilevando come: "E' uno di quegli appuntamenti che il territorio deve far suo in un'ottica di ripartenza e che. come Università, ci vede interessati e partecipi in varie attività, dall'avere un nostro Stand dove si parlerà di cibo ed alimentazione, settori sempre più in voga che rivestono particolare importanza anche sotto l'aspetto strettamente scientifico, senza dimenticare il tema Museale di Ateneo che rimarrà aperto ed a disposizione di coloro che vorranno visitarlo, il tutto nell'ambito di una Manifestazione cui è doveroso partecipare in quanto rappresenta il simbolo di una ripresa non solo di Pisa, bensì di tutta la Provincia e dei vari componenti che forniscono il loro contributo alla piena riuscita dell'evento".

Saranno tre giorni alla scoperta degli angoli più suggestivi di Pisa e all'insegna della buona tavola, impreziositi dalle proposte gastronomiche e culturali preparate rispettivamente dai ristoranti e dalle guide turistiche Confcommercio Provincia di Pisa in occasione del Terre di Pisa Food&Wine Festival organizzato dalla Camera di Commercio di Pisa in piazza Vittorio Emanuele II. Saranno i funghi i protagonisti delle portate principali nei menu proposti dai ristoranti aderenti nei tre giorni del festival (venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 ottobre).  “Per questa manifestazione sarà possibile trovare eccezionalmente portate che vedono il fungo, vero e proprio “re dell'autunno”, come filo conduttore dei piatti proposti all'interno di un menu degustazione realizzato con prodotti del territorio, completato da un dolce e un calice di vino al prezzo promozionale di 20 euroafferma la presidente di ConfRistoranti Confcommercio Provincia di Pisa Daniela Petraglia. “Una proposta che sposa la filosofia di una manifestazione conosciuta e apprezzata per la sua capacità di avvicinare il pubblico a una proposta enogastronomica di assoluta qualità”. I ristoranti aderenti sono: La Botteghina da Vittoria (via delle Belle Torri 48, Pisa), La Buca di San Ranieri (via Queirolo 25, Pisa), L'Artilafo (via San Martino 33, Pisa), La Pergoletta (via delle Belle Torri 40, Pisa), La Tortuga (via Lucchese 33/A, Pisa), Ristorante Foresta (via Litoranea 2, Marina di Pisa), Ristorante Santa Maria (via Santa Maria 104, Pisa). “Per la prima volta i visitatori del Terre di Pisa Food&Wine avranno l'occasione di abbinare le proposte enogastronomiche del festival a visite guidate a pagamento realizzate attraverso tour esclusivi e walking tour organizzati da guide turistiche professionistespiega la presidente di ConfGuide Confcommercio Provincia di Pisa Antonella Cinini. “Una bellissima occasione per far conoscere la nostra città, la sua storia e alcuni aneddoti davvero interessanti attraverso un servizio qualificato e professionale, che sposa perfettamente le caratteristiche del festival”. Tutti i tour si svolgeranno nel centro storico e avranno partenza e arrivo da piazza Vittorio Emanuele II, con un ventaglio di proposte adatto a tutte le età. Venerdì e domenica alle 15 è in programma “Alla scoperta di Pisa: arte, storia ed enogastronomia”, un piacevole tour del centro storico con possibilità di effettuare assaggi di prodotti tipici e degustazioni guidate dei vini Terre di Pisa con la guida Laura Meattini (info e prenotazioni: 347 6233040) . Venerdì e sabato alle ore 16 prende il via il tour “Passeggiando nel quartiere San Martino”, un viaggio in uno dei quartieri più celebri e ricchi di storia del centro di Pisa, a cura della guida Gianmarco Cinini (info e prenotazioni: 3468452439).Venerdì alle ore 17.30 e sabato e domenica alle 11 e alle 17.30 la guida Marcella Sapienza farà scoprire ai visitatori i Lungarni pisani e le loro bellezze storiche e architettoniche con il tour “Passeggiando sui Lungarni di Pisa”. (info e prenotazioni: 3493025866), mentre. Domenica alle 16.30 “Oltre la Torre: arte e storia a Pisa”, a cura della guida Daniela Cervelli (3494954787), un tour alla scoperta delle meraviglie nascoste e meno conosciute della città, e alle 17 “I palazzi storici dei Lungarni e la Chiesa della Spina” con la guida Antonella Cinini (3388741549), in un percorso alla scoperta degli edifici più affascinanti di questa zona di Pisa.

Pin It

Le Aziende del Territorio

Ultimi 4 articoli di un tag