Cultura Pisa

Gioco del Ponte 2022. Mezzogiorno esce sconfitto tra le polemiche : parola ai capitani

PISA - Mezzogiorno esce sconfitta dal Gioco del Ponte. Ecco le parole dei rispettivi capitani. E anche in questa edizione non sono mancate le polemiche soprattutto sulle decisioni di escludere Sant'Antonio.

di Maurizio Ficeli 

25 June 2022

Jonathan Rosellini capitano di San Marco autore del successo sulla prima sfida contro San Francesco: "È stato un bel combattimento onore anche al San Francesco malgrado avesse il dente avvelenato con noi dal 2019. Ci davano per spacciati, ma non abbiamo mollato di un centimetro e questo è il risultato".

Claudio Nardini figlio del mitico "vocina" è cspitano dei Leoni commenta così la sconfitta contro i Satiri: "Abbiamo fatto il possibile contro una squadra di alto livello. Avevo tutti ragazzi giovani che era la prima volta che provavano a combattere sul ponte. Ci abbiamo provato. Per essere alla prime armi direi che non abbiamo affatto sfigurato".

Valdemaro Marsili capitano di San Martino commenta il successo ottenuto contro il Calci che aveva riportato avanti le sorti di Mezzogiorno: "Premesso che ci aspettavamo un'altra squadra tra i Mattaccini e San Michele direi che quello con calcesana è stato un riscaldamento più che un combattimento. C'è stata tanta voglia di gioco, di partecipazione e di vittoria".

Luca Dini capitano dei Dragoni parla dopo la sconfitta contro il Santa Maria: "Abbiamo fatto il massimo contro una squadra formata da ragazzi nuovi. Questo mi fa essere fiducioso per il futuro".

Marco Falugi capitano dei Delfini molto polemico dopo la sconfitta contro i Mattaccini: "Decisione della giunta comunale scandalosa. Hanno tolto dei combattenti che avevano un certificato medico sportivo idoneo e malgrado ciò non vengono fatti partecipare. Non esiste Sindaco assessore e Comandante di Tramontana che non possono accettare un cerrificato medico. Con questa decisione la Giunta ha rovinato l'edizione del Gioco del Ponte*.

Pin It