Scritto da 2:08 pm Cascina, Politica

Confcommercio sul Mercato Straordinario: “Dall’Assessore Del Giudice silenzio assordante”

CASCINA – “Sono trascorsi ben diciassette giorni dalla nostra richiesta ufficiale di chiarimenti sulle modalità, assolutamente inconsuete, di autorizzazione della manifestazione commerciale a carattere straordinario di Cascina del 18 agosto, affidata peraltro ad una associazione datoriale di stampo regionale, ma dal 22 ad oggi compreso, l’assessore al commercio Bice Del Giudice non ha più dato alcun cenno di risposta alla nostra puntuale e reiterata richiesta” – afferma con stupore Franco Palermo, presidente della Fiva ConfcommercioPisa. 

“Nessun parere preventivo ci è stato richiesto, ma se le regole sono state rispettate, come genericamente sostiene l’assessore Del Giudice in una precedente, laconica e insufficiente comunicazione, non vediamo quali difficoltà ci siano nel rispondere alla nostra puntuale richiesta” – aggiunge Alessio Giovarruscio, responsabile sindacale di Confcommercio Pisa: “da chi, come e dove sono stati indicati (albo pretorio, sito internet, comunicazioni…) i requisiti dei soggetti che effettivamente hanno partecipato, i posteggi e i criteri di assegnazione, nonché i termini per la presentazione delle domande per il necessario rilascio delle concessioni, così come espressamente richiesto dallo stesso articolo 38 del regolamento comunale”. 

“Si tratta di una questione determinante in una ottica di trasparenza e soprattutto di equità tra tutti gli operatori del mercato di Cascina, nessuno dei quali deve essere messo in condizioni di svantaggio rispetto agli altri” – precisa ancora il presidente Palermo.

“Sarebbe altresì grave e disdicevole che, il comune di Cascina, con una propria delibera di giunta, alla quale peraltro l’assessore non ha partecipato, abbia autorizzato questa manifestazione senza essere in grado di fornire una risposta esauriente e impeccabile dal punto di vista normativo e in ogni caso, in mancanza di una risposta, sarà il nostro ufficio legale a occuparsi della vicenda” – conclude infine Giovarruscio.

Last modified: Settembre 7, 2023
Close